Abbattere il divario digitale, dalla Regione 114 mila euro: voucher per le famiglie dell'Unione

L’Unione dei comuni eroga voucher alle famiglie per l’acquisto di pc, tablet e abbonamenti per la connettività

 Prima della conferenza stampa di questa mattina il Sindaco Enzo Lattuca e l’Assessora regionale alla Scuola e Agenda digitale, Paola Salomoni hanno visitato le scuole primarie “Martorano” e “Bruno Munari” per controllare lo stato dei lavori e per confrontarsi con i Dirigenti scolastici.

Pc, tablet e abbonamenti per la connettività tra i primi posti della lista della spesa di tante famiglie. È questa una delle certezze lasciate in eredità dall’emergenza sanitaria Covid-19 che ha acceso i riflettori sulle innovative pratiche dello smart working per i lavoratori e della didattica a distanza per gli studenti. Al fine di favorire le famiglie e per fare in modo che nessuno resti indietro, la Regione Emilia-Romagna ha stanziato un contributo di 5 milioni di euro per garantire a tutti i ragazzi delle scuole e della formazione professionale strumenti tecnologici e connettività per dialogare con gli insegnanti. A questi si aggiunge la donazione di un milione di euro di Zanichelli editore, destinata a progetti rivolti ai bambini delle scuole primarie. 

L’obiettivo è di rendere disponibili agli studenti computer, tablet e la connettività necessaria per dialogare a distanza per qualsiasi attività con la scuola, i compagni e i docenti in questo periodo in cui le attività di istruzione e formazione professionale in presenza sono sospese. Inoltre, le risorse destinate alle famiglie dalla Regione tramite i Comuni rispondono alla reale esigenza di ridurre il digital divide, un reale ostacolo allo sviluppo del territorio.

All’Unione dei Comuni della Valle del Savio è stato destinato un pacchetto di risorse pari a 114.129 mila euro. L’erogazione dei voucher avviata dal Comune di Cesena (da 300 per un pc portatile, 200 per un tablet o 150 euro per la connettività) è finalizzata a dare una risposta rapida, chiara ed efficace all’esigenza emersa in piena emergenza e per sostenere la riqualificazione del sistema educativo di istruzione e formazione favorendo, da un lato, le opportunità di apprendimento dei bambini e dei giovani, e contrastando, dall’altro, il divario digitale delle famiglie.

Il progetto, presentato dall’Unione dei Comuni della Valle del Savio in collaborazione con l’Assessorato regionale alla Scuola, alla Ricerca, all’Università e all’Agenda digitale, propone l’erogazione di voucher agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado residenti (iscritti nell’anagrafe della popolazione residente) nei comuni di Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto. Tali voucher saranno utilizzabili presso gli esercizi commerciali convenzionati al progetto (è possibile farlo in qualsiasi momento visitando il sito dell’Unione dei Comuni) nei quali gli studenti maggiorenni e le famiglie dei minorenni potranno acquistare: pc portatili, tablet, dispositivi/abbonamenti per la connettività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Come presentare la domanda

Le risorse a disposizione saranno assegnate sulla base di un unico avviso pubblicato dall’Unione Valle Savio (https://www.unionevallesavio.it/-/progetto-per-il-contrasto-del-divario-digitale-nell-accesso-alle-opportunita-educative-e-formative). Le domande dovranno essere presentate online, dal 6 luglio al 7 agosto, presso il sito dell’Unione Valle Savio linkabile anche dai rispettivi siti internet istituzionali dei Comuni dell’Unione o tramite appuntamento presso gli uffici comunali competenti. Le domande saranno compilabili previa autenticazione con FEDERA o SPID. Entro la data stabilita lo studente maggiorenne o i genitori/tutori degli studenti minorenni, utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), potranno presentare domanda all’interno del portale per l’ottenimento dei voucher. Nel modulo di domanda dovranno essere dichiarati una serie di requisiti che saranno poi verificati (tra cui, per esempio, quale tipologie di voucher – da 300 per un pc portatile, 200 per un tablet o 150 euro per la connettività – si intende richiedere).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Dopo l'influencer al Grande Fratello Vip una cesenate a Uomini e Donne: "Voglio conquistare il tronista"

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento