Cronaca

A Savignano entra in azione l'innovativo servizio di diserbo a vapore sulle aree urbane

Dal mese di giugno a Savignano sul Rubicone è entrato in azione il servizio di diserbo a vapore su bordi stradali, piste ciclabili e in generale altre aree urbane in cui è difficoltoso lo sfalcio meccanico

Dal mese di giugno a Savignano sul Rubicone è entrato in azione il servizio di diserbo a vapore su bordi stradali, piste ciclabili e in generale altre aree urbane in cui è difficoltoso lo sfalcio meccanico.

A renderlo possibile è la disponibilità di un mezzo innovativo per questa modalità di diserbo ecologico, che permette di eliminare le erbe infestanti senza ricorrere a diserbanti chimici e con la sola acqua ad una temperatura di 140°. I vantaggi dell’utilizzo del vapore sono noti da tempo In cucina, nella disinfezione, nell’igiene dei locali e in agricoltura, sotto il profilo della sostenibilità e dei risultati. Da pochissimo, e in anteprima rispetto a molte zone del Paese, è arrivato a Savignano sul Rubicone anche nelle pratiche di diserbo urbano grazie all’azienda agricola F.lli Pondini che, in convenzione con il Comune, realizza il servizio  con vantaggi sul piano ambientale oltre che al risparmio di risorse umane rispetto al convenzionale sfalcio meccanico e manuale.

In ottemperanza alle indicazioni della Regione Emilia Romagna che nel 2018 ha ampiamente limitato l’utilizzo dei diserbanti chimici nelle aree urbane, recependo la Direttiva 2009/128/ CE del Parlamento Europeo, l’Amministrazione Comunale aveva introdotto lo sfalcio meccanico del verde che implica un minor impatto ambientale ma anche un aumento repentino dei costi e di lavoro.
“Un intervento di sfalcio – spiega l’Assessore al Verde Sefora Fabbri - rispetta l’ambiente ma richiede fino a sei interventi annui, non permette di effettuare un controllo sulle piante infestanti perenni e comporta minore efficienza oltre che costi fino a tre volte maggiori rispetto a un trattamento chimico. Per contro, il diserbo chimico risulta essere più pratico, semplice, veloce e meno costoso, soprattutto perché sono sufficienti pochi trattamenti annui, ma può comportare inquinamento delle acque e danneggiamento degli ecosistemi naturali”.

“Il diserbo a vapore – precisa l’Assessore - agisce grazie alla pressione del vapore acqueo. L’azione è attiva anche sui semi dove viene favorita la devitalizzazione. La maggior parte delle erbe infestanti si dissecca già al primo passaggio, le altre si indeboliscono, le più tenaci rallentano la crescita. Con tre/quattro trattamenti all’anno si raggiunge il risultato, rispettando l’ambiente ma anche gli animali e la salute dell’uomo”.

Il metodo non crea danni alla pavimentazione stradale perchè non comporta disgregazione dei materiali.  “Il diserbo a vapore è innovativo, ecosostenibile ed efficace, per cui ringrazio l’intuizione dell’Assessore Fabbri e la collaborazione di una bella azienda del territorio – afferma il Sindaco Filippo Giovannini -. Abbiamo cercato di mettere l’ambiente e l’econsostenbilità davanti a ogni decisione, dalla gestione del rifiuti alla riqualificazione degli spazi pubblici e di molti servizi. È una necessità per il pianeta ma per noi è innanzitutto una scelta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Savignano entra in azione l'innovativo servizio di diserbo a vapore sulle aree urbane

CesenaToday è in caricamento