menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Cesenatico vince la solidarietà: miss e Guardia di Finanza in campo per la "Partita del Sorriso"

Il goal "della bandiera" per la Nazionale di "Miss Mamma Italiana" è stato realizzato dalla bolognese Barbara Zerbini "Miss Mamma Italiana Simpatia 2013".

La Nazionale di Calcio di “Miss Mamma Italiana”, composta dalle mamme vincitrici di fascia del concorso, dalla sua prima edizione ad oggi (il team, è nato con l’intenzione di sostenere iniziative a scopo benefico in tutta Italia, con la dolcezza ed il sorriso delle mamme italiane), è stata protagonista della “Partita del Sorriso” a favore dell’Associazione Onlus “Arianne Endometriosi”, sul rettangolo verde dell’impianto sportivo “Marco Pantani” di Villamarina di Cesenatico contro il team femminile della Guardai di Finanza Regione Emilia Romagna. 5 a 1 il risultato finale a favore delle appartenenti alle Fiamme Gialle. A segno sono andate, per due volte Alessia Iacomini ed un goal a testa per Francesca Recchia, Eleonora Scaccia e Stella Cimitian. Il goal “della bandiera” per la Nazionale di “Miss Mamma Italiana” è stato realizzato dalla bolognese Barbara Zerbini “Miss Mamma Italiana Simpatia 2013”.

La Nazionale di Calcio di “Miss Mamma Italiana” è scesa in campo con questa formazione: Cristina Pezzi di Ravenna “Miss Mamma Italiana Gold Glamour 2013”, (Capitano della Nazionale, presente a tutti gli incontri tenuti fino ad ora); Fabiola Cuccagna di Cesena “Miss Mamma Italiana Gold Sorriso 2015” (portiere della Nazionale); Barbara Semeraro di Forlì “Miss Mamma Italiana Sponsor Top 2016”; Loredana Amorosa di Forlì “Pre Finalista Miss Mamma Italiana 2017”; Tania Scarpa di Ravenna “Pre Finalista Miss Mamma Italiana 2017”; Angela Gambino di Ravenna “Pre Finalista Miss Mamma Italiana 2017”; Barbara Zerbini di Bologna “Miss Mamma Italiana Simpatia 2011” (bomber della Nazionale); Elena Boncompagni di Ancona “Miss Mamma Italiana Telegenia 2016”; Antonella Altafin di Limbiate (Monza Brianza) “Miss Mamma Italiana Gold Eleganza 2016”; Rosaria Micalizzi di Genova “Miss Mamma Italiana Gold Simpatia 2012”; Patrizia Modena di Conselve (Padova) “Miss Mamma Italiana Gold Sponsor Top 2013”; e Gabriella Buso di Brugine (Padova) “Miss Mamma Italiana Gold Sponsor Top 2016”.

Alla partita sono intervenuti, tra gli altri, il Generale di Brigata del comando provinciale di Bologna Luca Cervi; il colonnello Alessandro Mazziotti del comando provinciale della Guardia di Finanza di Forlì Cesena; il colonnello Dario Guarino, Capo di Stato Maggiore del comando regionale Emilia Romagna; Marco Guarino, comandante della Brigata della Guardia di Finanza di Cesenatico insieme a tanti altri ufficiali e sottoufficiali della Guardia di Finanza. Al termine della partita, “dopo aver lasciato la divisa sportiva”, le due squadre, insieme agli ufficiali, i sottoufficiali, le loro famiglie e tanti amici di “Miss Mamma Italiana” sono state protagoniste nell’area eventi dell’Hotel Estense di Gatteo Mare, della “Cena di Galà”. 

Il doppio evento ha permesso di poter raccogliere 1.000 euro, interamente devoluti ad “Arianne Endometriosi”, Associazione Onlus Nazionale per la lotta all’endometriosi, una malattia complessa e spesso sottovalutata, l'endometriosi appunto (malattia cronica e spesso progressiva), che in Italia colpisce 3 milioni di donne fin dall'adolescenza (ma questo dato è in realtà una sottostima dei casi reali e purtroppo i tempi medi di diagnosi dalla prima comparsa dei sintomi, che solitamente avviene in età adolescenziale, è in media di 7/8 anni) e che, per questo motivo, deve essere ben conosciuta, per permettere un'attivazione spontanea in caso di sintomi sospetti. Si parla di endometriosi quando l'endometrio, il tessuto normalmente presente all'interno dell'utero si trova in altre sedi (ovaie, tube, peritoneo, vescica, uretre, intestino, vagina), formando "noduli", "tumori", "lesioni", "impianti" che possono causare dolore, sanguinamenti interni, infiammazioni croniche ed altri sintomi associati. La malattia è una delle più diffuse cause di infertilità (il 30% delle donne che soffre di questa malattia non riesce a concepire) e ha pesanti risvolti sulla vita familiare, sociale e lavorativa di chi ne soffre. Le cause possono essere legate ad alcuni fattori ambientali ed inquinanti e possono essere di origine genetica. I 1.000 euro saranno consegnati al comando rgionale della Guardia di Finanza che ha sede a Bologna, da parte del Generale Cervi e del Capo di Stato Maggiore a Sonia Cellini, presidente dell’Associazione Onlus Arianne.

Proseguono intanto le selezioni relative a “Miss Mamma Italiana”, il primo concorso nazionale di bellezza – simpatia (con marchio registrato), ideato 24 anni fa da Paolo Teti e Maria Grazia Montevecchi e dedicato alla figura della mamma. Per partecipare al concorso, l’unico requisito richiesto, oltre ad essere mamma, è quello di avere un’età tra i 25 ed i 45 anni e dai 46 ai 55 anni per la categoria “Gold”. Per informazioni ed iscrizioni gratuite, telefonare (ore ufficio) alla segreteria del concorso al numero 0541 344300.

partita-sorriso-miss-mamma-finanza-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento