A Cesena il "No paura day": Piazza della Libertà protagonista. 'Giallo' sulla presenza di Sgarbi

Piazza della Libertà si prepara ad essere anti-Dpcm, la manifestazione contro le restrizioni annunciata per sabato

Dopo una piazza del Popolo anti-Dpcm piuttosto calda lo scorso 29 ottobre, Cesena e stavolta Piazza della Libertà si prepara ad ospitare un'altra manifestazione contro le restrizioni imposte dal governo per contenere la pandemia. Il nome è piuttosto eloquente: "No paura day", come sono piuttosto palesi le idee di coloro che sono annunciati come protagonisti dell'evento programmato per sabato mattina, alle ore 10:30. C'è stata una riorganizzazione logistica dell'evento, inizialmente previsto in Piazza del Popolo, ma che traslocherà in Piazza della Libertà, per la presenza del mercato ambulante.

Leonardo Facco, giornalista e scrittore dà risalto all'evento su Facebook: "Tutti in piazza contro il virus della paura", annuncia. E' promotore del Movimento libertario e del sito d'informazione Il Miglio Verde. Ha anche pubblicato un libro "Coronavirus: stato di paura. La storia controversa e documentata di una pandemia". Una pubblicazione in cui  spiega "le ragioni per cui dietro al Covid-19 si nasconde qualcosa di ben diverso da una pandemia. Il virus, infatti, rappresenta sempre di più lo strumento per eliminare le libertà individuali". Tra l'altro la manifestazione coinciderà con il ritorno nel centro storico del mercato ambulante, riorganizzato con apposito protocollo anti-Covid dal Comune.

C'è poi la questione che riguarda la presenza annunciata, con tanto di foto nel volantino che pubblicizza l'evento, di Vittorio Sgarbi, protagonista da settimane di colorite proteste contro le restrizioni, anche in Parlamento.

Ma spiega il forlivese Sauro Moretti, storico capo della segreteria di Vittorio Sgarbi e suo braccio destro per tutte le questioni organizzative delle presenze pubbliche del critico d'arte: "Per la presenza di Sgarbi, che ha molti impegni ed è un parlamentare della Repubblica, c'è un'agenda, degli accordi organizzativi con la sua segreteria in cui si valutano le informative date alle forze dell'ordine, la logistica dell'evento e i contenuti, anche politici, della manifestazione di cui si parla". 

"Ad ora - mette in chiaro Moretti - a due giorni da questo supposto evento, non c'è stato alcun contatto che permetta di fare queste valutazioni". E diffida: "L'utilizzo delle fotografie di Vittorio nei volantini di promozione di eventi è possibile solo previ accordi, che anche in questo caso non ci sono stati". E conclude: "Vorrei infine aggiungere che Vittorio Sgarbi non è negazionista, ma conduce una battaglia contro la mascherina laddove non serve. Sgarbi è molto rispettoso del prossimo e la indossa in luoghi chiusi e dove ha contatti ravvicinati con le persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento