Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

A breve i lavori per la seconda Casa dell’Acqua a Case Finali

Nella Giornata mondiale dell’Acqua, Cesena avrà la sua seconda Casa dell’Acqua. L’inaugurazione della struttura, infatti, avverrà sabato 23 marzo, in occasione della ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite fin dal 1992

Nella Giornata mondiale dell’Acqua, Cesena avrà la sua seconda Casa dell’Acqua. L’inaugurazione della struttura, infatti, avverrà sabato 23 marzo, in occasione della ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite fin dal 1992. Come già anticipato, il nuovo chiosco sarà collocato a margine del piazzale prospiciente via Marino Moretti, nella zona Peep di Case Finali, al quartiere Fiorenzuola: nei giorni scorsi la Giunta ha approvato progetto definitivo e a breve partiranno i lavori di installazione.

Anche questa nuova Casa dell’Acqua viene realizzata sulla base di un protocollo d’intesa siglato  fra Comune di Cesena, Hera, Romagna Acque, Unica Reti e Adriatica Acque. In particolare, il Comune parteciperà all’intervento  con un finanziamento di euro 5.929,00 euro  e si farà carico delle utenze che rientrano nei costi di gestione del servizio. Da un punto di vista tecnico, la Casa dell’Acqua di Case Finali avrà le stesse caratteristiche di quella collocata fin dal marzo 2011 in  via IV Novembre, ed erogherà acqua fresca, sia naturale, che gassata,  proveniente dell’acquedotto e opportunamente filtrata.  Anche in questo caso, l’erogazione di acqua naturale sarà gratuita, mentre per quella gasata sarà richiesto un pagamento di 5 centesimi al litro, per consentire di recuperare i costi di gestione degli impianti, in particolare della ricarica delle bombole di anidride carbonica.

“Sappiamo che c’è attesa per questa installazione, che ci era stata sollecitata anche dal Quartiere – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alle Politiche Ambientali Lia Montalti – e siamo convinti che anche qui la risposta dei cittadini sarà positiva, come succede ormai da due anni nella Casa dell’Acqua lungo il fiume (che è utilizzata mediamente da circa 250 utenti al giorno) e come è accaduto l’estate scorsa con l’installazione della Casa dell’Acqua mobile sotto il loggiato del Comune, che ha distribuito 23.500 litri d’acqua in 40 giorni. E non ci stancheremo mai di ricordare che questa grande adesione da parte dei cesenati si traduce in un effetto benefico per l’aria e per l’ambiente: già ora, grazie a questo sistema, abbiamo evitato di mandare in discarica oltre 11.500 kg di plastica, abbiamo di risparmiato quasi 24mila litri di petrolio, abbiamo evitato di immettere nell’aria oltre 50mila kg di anidride carbonica. Senza dimenticare che, scegliendo questa modalità di approvvigionamento anziché l’acquisto di acqua minerale, una famiglia può risparmiare un centinaio di euro all’anno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A breve i lavori per la seconda Casa dell’Acqua a Case Finali
CesenaToday è in caricamento