A Bagno di Romagna contributi ai privati per l'abbattimento delle barriere architettoniche

"Il tema della disabilità è molto sensibile ed importante e riteniamo di dover impiegare ogni attenzione e sforzo per agevolare la vita domestica dei nostri concittadini con problemi motori e delle rispettive famiglie"

L’Amministrazione comunale di Bagno di Romagna sta continuando il proprio impegno nel riconoscere alle famiglie residenti contributi economici per il recupero delle spese sostenute per la realizzazione di opere edili di abbattimento delle barriere architettoniche nelle abitazioni private.

"Dopo che alcune famiglie nel 2016 ci fecero notare che le richieste di contributo per le spese sostenute ad abbattere le barriere architettoniche nelle proprie abitazioni a favore di persone disabili erano inevase dal 2012 – comunica il Sindaco Marco Baccini – abbiamo approfondito la questione e ci siamo attivati con la Regione affinché le procedure di assegnazione venissero riprese. E’ stato un lavoro che ci ha coinvolto insieme agli Uffici comunali in un confronto concreto con la Regione Emilia-Romagna, che ha finanziato i relativi capitoli di bilancio, dando nuovamente avvio ad una politica di sostegno alle famiglie con persone disabili o con difficoltà motorie. In questo modo – continua Marco Baccini – a partire dal 2018 abbiamo potuto iniziare a liquidare le famiglie residenti che avevano fatto domanda ed erano presenti nella relativa graduatoria. Questa manovra ci ha permesso di restituire alle famiglie residenti nel nostro Comune dal 2018 ad oggi una somma complessiva di  51.680,68 euro ( 24.149,21  euro annualità 2018,  11.332,66 euro annualità 2019, 16.198,81 euro annualità 2020). Complessivamente n.16 famiglie aventi diritto inseriti in graduatoria hanno ottenuto il rimborso per i lavori eseguiti nelle loro abitazioni". 

 "Il tema della disabilità è molto sensibile ed importante – conclude il Sindaco – e riteniamo di dover impiegare ogni attenzione e sforzo per agevolare la vita domestica dei nostri concittadini con problemi motori e delle rispettive famiglie. Proseguiremo nel nostro impegno a tenere monitorata la procedura e contiamo di liquidare tutti i richiedenti nei prossimi anni, erogando i contributi in base alla relativa graduatoria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento