menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due escursionisti non ritornano al rifugio: salvati dal Soccorso Alpino

Due squadre si sono portate in zona per le ricerche.

Il Soccorso Alpino, servizio regionale Emilia Romagna, Stazione Monte Falco, è stato attivato sabato sera dal gestore del rifugio della diga di Ridracoli per il mancato rientro di due escursionisti forlivesi di 22 anni. Le ricerche si sono concentrate nella zona del comune di Bagno di Romagna. I giovani sono partiti dal rifugio Cà di Sopra sulle rive del lago artificiale di Ridracoli nel parco delle Foreste Casentinesi per fare il periplo della diga di Ridracoli.

Colti dal buio, intorno alle 18,30 hanno telefonato al gestore del rifugio dicendo che avevano perso l’orientamento. Immediatamente il gestore stesso ha allertato il Soccorso Alpino, Stazione Monte Falco, che ha provveduto ad inviare sul posto due squadre dalla valle del Bidente. Nella zona vi è scarsissima copertura telefonica e non è stato possibile utilizzare la tecnologia dell’Sms locator. Una squadra è riuscita a localizzarli in torno alle 22,30. Il primo contatto è avvenuto a voce. La squadra ha dovuto proseguire l’avvicinamento a piedi in quanto le strade all’interno del parco sono bloccate da frane e alberi caduti e quindi non percorribili da mezzi fuoristrada. Una volta raggiunti dal personale del Soccorso Alpino i due escursionisti sono stati riaccompagnati alle loro macchine illesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento