Lavori pubblici, dalla A alla Z: ecco la Cesena che sta per arrivare

Il 2017 si è concluso con circa una ventina di gare d’appalto per opere pubbliche, per un importo complessivo che ha sfiorato gli 8 milioni di euro

Il 2017 si è concluso con circa una ventina di gare d’appalto per opere pubbliche, per un importo complessivo che ha sfiorato gli 8 milioni di euro. "Ciò significa che nessuno dovrà sorprendersi scoprendo, già in questi mesi, molti nuovi cantieri aperti nella nostra città - spiegano il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore ai Lavori Pubblici, Maura Miserocchi -. Non si tratta di una scelta "elettorale", naturalmente, ma della naturale conclusione del percorso di finanziamento e progettazione di opere che riguardano edilizia scolastica, viabilità, verde pubblico, sicurezza e migliore vivibilità della città. Inoltre, fra le gare aperte ci sono anche quelle per la realizzazione dei progetti partecipati 2017 (i progetti inseriti nel bilancio dello scorso anno sulla base delle indicazioni date dai cittadini in occasione dell’edizione di Carta Bianca di fine 2016): ciò significa che nei prossimi mesi tradurremo in pratica (inaugurando i singoli interventi, alla presenza dei promotori) le proposte arrivate dai cittadini, arricchendo la nostra città di 32 micro interventi (del valore massimo di 50.000 euro l'uno), soprattutto nel settore della viabilità e del verde pubblico".

Che cosa accadrà, quindi nei prossimi 6 mesi? "Inizieremo - annunciano gli amministratori - il 29 giugno con l’inaugurazione - alla presenza del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e del Prefetto di Forlì-Cesena Fulvio Rocco de Marinis -  del nuovo Comando della Polizia municipale, collocato nell’ex Tribunale della nostra città. Si tratta di un traguardo molto importante, sia per gli 88 agenti di Polizia Municipale in forze al nostro Comando – che potranno lavorare in spazi completamente rinnovati e rifunzionalizzati – che per i cittadini cesenati, che avranno a disposizione ambienti più accoglienti, più grandi e meglio organizzati dal punto di vista logistico. Ma non solo: il nuovo comando di Polizia Municipale, che sorgerà nei locali dell’ex Tribunale (completamente rinnovati anche dal punto di vista strutturale e del miglioramento energetico), sarà anche il cervello operativo della rete in fibra ottica Man delle 450 telecamere che sorveglieranno il nostro territorio comunale, poiché sarà attrezzato con una grande centrale operativa di controllo delle telecamere, a cui potranno accedere direttamente – sia in loco che da remoto – oltre alla stessa Polizia Municipale anche Polizia e Carabinieri".

"Il nuovo comando di Polizia Municipale i cui lavori sono iniziati nel febbraio 2017 e per i quali il Comune ha investito complessivamente 1.250.000 euro, permetterà dunque al nostro sistema cittadino di sicurezza di fare un grande salto in avanti (garantito naturalmente anche dall’attivazione della nuova Caserma dei Carabinieri - nella primavera del 2019 - e dal nuovo Commissariato di Polizia, del quale continua “sotto traccia” la fase di progettazione). Sarà possibile soprattutto perché nei mesi scorsi è stata completata la parte relativa alla gara del secondo lotto di telecamere (quello che comprende l'anello dell'intero centro storico ed una parte di Cesuola e Fiorenzuola) - aggiungono -  Inoltre, in parallelo con la Prefettura (dopo averlo concordato con Polizia e Carabinieri) stiamo dando priorità alla progettazione e realizzazione delle telecamere lungo le direttrici Borello, Diegaro, Pievesestina. Queste diramazioni ci consentiranno di monitorare tutti gli ingressi e le relative uscite sia della E45, sia di parte della secante della città, nonché del casello autostradale sulla A14 di Cesena Nord. Ma, nel frattempo, sta procedendo anche la realizzazione del Parco "Novello", per un valore di oltre 1,5 milioni di euro, interamente finanziati dalla Regione Emilia-Romagna. I lavori, iniziati da qualche mese, si dovrebbero concludere entro l'anno. Il nuovo grande parco per la nostra città avrà una superficie di circa 3 ettari e si svilupperà sopra il percorso della galleria della Secante. Prevede, oltre al verde, anche percorsi ciclopedonali, attrezzature ed arredi, illuminazione, irrigazione. Sarà parte dell'intervento di social housing che, con a disposizione risorse per 53 milioni di euro erogate dalla Cassa Depositi e prestiti, metterà a disposizione dei cesenati 342 nuovi alloggi da destinare alla locazione con canone calmierato, alla cessione a prezzo convenzionato, all'affitto con riscatto. Ma quel che sta già avvenendo è anche una “piccola rivoluzione” per la nostra edilizia scolastica. Infatti sono in corso e proseguiranno nelle prossime settimane  interventi indirizzati alla sicurezza antisismica (ed all’efficienza energetica), per un valore complessivo di quasi 2.400.000 euro. Dove? Nella scuola primaria di Martorano (1 milione di euro) ed in quella della Fiorita (circa 800.000 euro); nella scuola dell’infanzia di San Mauro (176.000 euro) ed in quella di Macerone (360.000 euro). A questi importanti interventi vanno poi aggiunti i 25 cantieri, appena partiti o in partenza con la chiusura delle scuole, per le manutenzioni ordinarie e per interventi di messa in sicurezza dei solai, a seguito di una specifica indagine effettuata sui plessi scolastici".

"Non basta, naturalmente - chiosano -. Si sta infatti chiudendo, con il secondo stralcio del progetto, anche l’impegno di riqualificazione della via Emilia Ovest (nel tratto compreso fra via Cattaneo e la rotonda di Torre del Moro), per un importo quantificato in circa 1.500.000 euro. L’intervento porterà a compimento il progetto vincitore del concorso di idee lanciato nel 2011, di cui è già stato realizzato lo stralcio relativo a viale Matteotti e che oggi rende molto migliore l'ingresso in città per chi giunge da Forlì. Il secondo stralcio comprende: la sistemazione di via Cattaneo fino alla rotonda di Torre del Moro, percorsi ciclabili nell’area verde di viale della Resistenza e in viale Gramsci, due nuove rotonde – la prima all’incrocio fra via Matteotti e via Farini, la seconda all’incrocio fra viale della Resistenza e viale Gramsci -, l’asfaltatura del piazzale ex Conca verde. Nel progetto un ruolo importante sarà affidato al verde e alle alberature stradali, destinati a diventare quinte scenografiche per meglio inquadrare l’ingresso della città, ma chiamati anche a mitigare l’impatto degli agenti inquinanti e del rumore. L'intervento partirà a settembre, una volta terminata la stagione ippica dell'ippodromo del Savio.
Poiché – in attesa della conclusione dei lavori di pavimentazione e di attivazione della Fontana, ormai imminenti - se ne parla continuamente, aggiorniamo anche sulle attrezzature e sugli arredi dell’area ludica di Piazza della Libertà. Hanno un valore di 300.000 euro e saranno utilizzabili da famiglie e bambini (incrociando le dita) sin dalla fine dell’estate. In questo modo, la nostra città avrà a disposizione una Piazza riqualificata, bella, piena di elementi di attrazione come, appunto, l'area dedicata a bambini e famiglie e la grande fontana che, dall'abside del Duomo, ogni sera saprà creare un elemento di attrazione, mixando getti d'acqua, giochi di luci, musiche".

"Sempre restando al centro storico, stanno procedendo senza intoppi i lavori per la riqualificazione dello storico palazzo natale del grande Maurizio Bufalini - viene evidenziato -. La riqualificazione di Casa Bufalini - destinata a trasformarsi in un “laboratorio  urbano aperto”, capace di coniugare cultura e nuove tecnologie e far crescere nuove idee imprenditoriali - ha un valore complessivo di 1.302.884 euro e l’intervento si dovrà concludere entro la fine del 2018, sulla base della convenzione che accompagna il finanziamento 1,6 milioni di euro concesso a questo progetto dalla Giunta regionale dell’Emilia Romagna nell’ambito dell’assegnazione dei fondi strutturali europei del POR FESR 2014/2020. Ma non basta, perché nel frattempo, sono una dozzina (per un valore complessivo di oltre 16 milioni di euro) gli interventi per i quali si stanno completando i preparativi, in vista dell’apertura dei cantieri. Oltre ai nuovi stralci per la rete di videosorveglianza, stanno per arrivare in rampa di lancio il 3° lotto della Malatestiana (poco meno di 3 milioni di euro), il recupero come sede di Quartiere dell’ex Conad di Ponte Abbadesse (550mila euro), la riqualificazione delle tre piazze Almerici, Bufalini e Fabbri (3,3 milioni di euro). Saranno poi eseguiti durante l’estate (quando l’attività dell’impianto si trasferisce all’aperto) i lavori di risanamento della copertura della piscina comunale (280mila euro) e, come previsto, si sta approfittando dell’estate anche per mettere mano all’Orogel Stadium Dino Manuzzi e prepararlo così ad ospitare gli incontri degli Europei 2019 Under 21 di calcio".

"Tutto questo è stato reso possibile anche grazie all’indiscussa professionalità e all’impegno dell’architetto Gualtiero Bernabini, dirigente del settore Edilizia pubblica, che terminerà il suo impiego al Comune di Cesena, dopo ben 39 anni di servizio, il prossimo 30 giugno - continuano -. In così tanto tempo l’architetto Bernabini è stato infatti protagonista della gran parte degli interventi pubblici che hanno trasformato Cesena: le scuole, la Biblioteca Malatestiana, le piazze, lo stadio, la nuova sede della Polizia Municipale, il parco ippodromo, la nuova sede dell’Università, il Parco Novello, l’ex Zuccherificio, sono solo alcuni, davvero una minima parte, degli interventi che egli ha seguito in prima persona, con le capacità e la dedizione al lavoro che l’hanno sempre contraddistinto. Per questo lo ringraziamo, riconoscendogli pubblicamente i meriti che gli spettano dopo una carriera professionale interamente guidata dall’interesse collettivo e sociale. Dal canto nostro, come Comune, avvieremo immediatamente la procedura concorsuale per la sua sostituzione, che si concluderà ad inizio autunno. In questa fase di passaggio, il settore Edilizia pubblica sarà guidato, pro-tempore, dall’ingegner Natalino Borghetti (dirigente del Settore Infrastrutture e Mobilità)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento