A spasso con coltelli e armi, quattro denunciati. Bastonate anche durante la lite stradale

I controlli dei militari dell'Arma hanno permesso di deferire all'autorità giudiziaria due italiani, un romeno e un peruviano

In due episodi distinti i carabinieri della Compagnia di Cesenatico hanno denunciato a piede libero tre persone per porto di oggetti atti a offendere. Nel primo caso, a finire nei guai sono stati un 20enne e un 19enne sorpresi con un coltello da cucina di 39 centimetri, un coltellino con lama da 9 centimentri e un cavatappi in acciaio. I militari dell'Arma erano intervenuti in via Portazza a Capanni (Savignano) dove erano stati segnalati dei movimenti strani. La pattuglia ha sorpreso i due giovani a bordo di una vettura e, dopo averli perquisiti, sono spuntati alcuni grammi di marijuana per uso personale. Oltre allo stupefacente, sono state scoperte anche le lame. Per i ragazzi, oltre alla segnalazione in Prefettura come assuntori, è arrivata anche la denuncia a piede libero.

Dovrà invece rispondere di lesioni personali aggravate e porto di oggetti atti ad offendere un 29enne peruviano domiciliato a Rimini. Il sudamericano, lo scorsovenerdì verso le 11.20, aveva avuto un diverbio con un altro automobilista, un 44enne marocchino, per banali questioni stradali. Il peruviano, per rendere più spiccia la questione, aveva afferrato un bastone da 51 centimetri con il quale aveva picchiato il nordafricano procurandogli lesioni poi giudicate guaribili in 5 giorni.

E’ stato, infine, identificato e denunciato un 40enne romeno residente a Torino, in quanto, in via Da Verrazzano di Savignano, è stato trovato in possesso di un manganello telescopico in ferro, che deteneva senza giustificato motivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento