Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Quasi 500 studenti cesenati a scuola di cittadinanza europea

Il progetto Edi.Eu si concluderà ufficialmente con la Festa dell’Europa; in quell’occasione si terrà un evento pubblico nel corso del quale gli studenti presenteranno alla città la loro esperienza

Sono quasi 500 gli studenti cesenati che partecipano ai laboratori 2017 del progetto Edu.Eu, percorso di educazione alla cittadinanza europea appena partito per iniziativa dell’Assessorato ai Progetti Europei del Comune di Cesena in collaborazione con il Centro per la Pace “Loris Romagnoli”. “Questo progetto è nato negli anni scorsi - sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Progetti Europei Francesca Lucchi - con l’obiettivo di aiutare i ragazzi ad approfondire la storia e le istituzioni dell’Unione Europea e a riconoscere le tracce della presenza dell’Europa nelle nostre vite, non solo in termini di prescrizioni, ma anche di opportunità. Ma è anche l’occasione per riflettere  sui valori e sulle idee da cui è scaturita l’unità europea: mai come in questo momento storico è necessario rimetterli al centro e tocca soprattutto ai giovani farlo, perché saranno loro i protagonisti delle scelte future del nostro continente".

Cinque gli istituti che hanno aderito al progetto: si tratta della scuola secondaria di primo grado Anna Frank, dell’istituto professionale Versari-Macrelli, dell’istituto professionale Comandini, del liceo linguistico Alpi, del liceo scientifico Righi. Coinvolte complessivamente 21 classi. Fino a metà aprile le varie classi ospiteranno i laboratori di approfondimento, che saranno guidati da peer-educator, cioè giovani educatori (di poco più grandi degli studenti) debitamente formati.

Tre i laboratori proposti: il primo, intitolato “C’era una volta in Europa”, è dedicato ai padri fondatori e alle principali  tappe del processo di unificazione; il secondo “L’Europa in casa”, si focalizza sulla realtà attuale dell’Unione (paesi membri,  istituzioni, effetti delle politiche europee, ecc.); infine, il terzo è intitolato “Andare in Europa… E l’Europa dove va?” e si occupa dei  programmi europei destinati ai giovani, ma anche del futuro dell’Europa visto dagli studenti.

Ogni classe ha potuto scegliere se svolgere l’intero programma oppure  parte di esso. All’inizio di maggio una decina di ragazi, selezionati fra gli studenti delle classi 4^ e 5^ che hanno seguito almeno a un laboratorio, parteciperà a viaggio di tre giorni a Bruxelles: qui, accompagnati dall’europarlamentare Damiano Zoffoli, visiteranno il Parlamento Europeo e approfondiranno la conoscenza del processo di legislazione europea. Il progetto Edi.Eu si concluderà ufficialmente con la Festa dell’Europa; in quell’occasione si terrà un evento pubblico nel corso del quale gli studenti presenteranno alla città la loro esperienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi 500 studenti cesenati a scuola di cittadinanza europea

CesenaToday è in caricamento