menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"4622 persone hanno firmato contro l'obbligatorietà del vaccino", parte da Cesena la petizione

E' partita da Cesena una petizione contro l'obbligatorietà dei vaccini anti-Covid, che riguarda in particolare le possibili conseguenze per gli operatori sanitari che decidono di non sottoporsi ai vaccini stessi

E' partita da Cesena una petizione contro l'obbligatorietà dei vaccini anti-Covid, che riguarda in particolare le possibili conseguenze per gli operatori sanitari che decidono di non sottoporsi ai vaccini stessi. "Dal 1 aprile ad oggi oltre 4622 persone (in gran parte sanitari)  hanno firmato questa petizione a seguito della comunicazione dello scorso 30 marzo della Regione Emilia Romagna". A darne notizia l'avvocato cesenate Riccardo Luzi.

L'avvocato spiega i motivi del dissenso: "Obbligare i medici competenti a dichiarare la non idoneità degli operatori sanitari solo perché non vaccinati costituisce una grave violazione di legge rilevante sia ai fini civilistici che penalistici". Rispetto all'iniziativa il legale specifica che "si tratta all'evidenza di una manifestazione civile e democratica di risoluto dissenso rispetto a provvedimenti che appaiono infondati sia sotto il profilo medico-scientifico che giuridico". La petizione è accompagnata da una diffida rivolta alla Regione Emilia Romagna affinchè revochi il provvedimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento