menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità in Calabria, Zuccatelli si dimette: "Non sono una macchietta". Scelto il nuovo commissario

Il passo indietro del commissario nominato ma mai entrato in carica dopo un colloquio telefonico con il ministro della Salute Roberto Speranza

"Non sono una macchietta, sono un professionista". Cosi' Giuseppe Zuccatelli a Newsroom Italia, su Rainews 24, intervistato da Paolo Poggio, ha spiegato che il suo passo indietro da commissario della sanita' calabrese arriva per "una gaffe" sull'uso della mascherina. "E' stato un cortocircuito mediatico", ha aggiunto sottolineando di non vedere "altri motivi" per provocare le sue dimissioni. E ora cosa fara'? "Torno a leggere le mie cose. Faccio il pensionato".

"Io sono stato nominato sabato scorso e per essere operativo avrei avuto bisogno del decreto di nomina, che non e' arrivato. Diciamo che e' una dimissione relativa a una disponibilita' che a suo tempo avevo dato al ministro Speranza. Mi sono dimesso perche' me lo chiede l'istituzione che mi ha nominato, per rispetto istituzionale. Mi ha chiamato Speranza e gliel'ho confermato, visto che gia' un minuto dopo che e' uscito il video della mascherina gli avevo preannunciato di essere disponibile a farlo", ha aggiunto Zuccatelli. 

Intanto Eugenio Gaudio, rettore uscente dell'Università La Sapienza di Roma, è il nuovo commissario alla sanità in Calabria. La decisione è stata assunta dal Consiglio dei ministri. "Gino Strada ha confermato la disponibilità a far parte della squadra, anche con una delega speciale, che in Calabria sta fronteggiando le criticità dell'attuale emergenza sanitaria", affermano fonti di Palazzo Chigi.

Proprio in mattinata Zuccatelli aveva detto: “Io non mi dimetto spontaneamente dall’incarico per il quale sono stato designato, ma se mi sarà chiesto dal Ministro io sono disposto a farlo”. Le dichiarazioni nel corso di una intervista rilasciata a Buongiorno Regione al Tgr della Calabria. Chiamato a sostituire Cotticelli nella gestione dell'emergenza Covid in Calabria, Zuccatelli è finito nell'occhio del ciclone per un video in cui nega in modo colorito l'utilità delle mascherine.

“Io sono stato nominato Commissario per la Sanità della Calabria, – aveva spiegato Zuccatelli – ma senza decreto di nomina, che non mi é stato ancora notificato, non posso svolgere le mie funzioni” . “Stamattina, anche se la mia nomina non é ancora operativa ho voluto parlare pubblicamente per i calabresi e per quello che stanno subendo”. In precedenza si era anche fatto il nome di Gino Strada per risollevare la sanità calabrese, l'ipotesi sembra riprendere quota. 

"Zuccatelli è ufficiale si è dimesso. Adesso è il momento di agire, nominare Gino Strada Commissario - scrivono le Sardine su Twitter - Il governo, con il Ministro Speranza si sta per riunire in riunione. La soluzione l’avete da più di una settimana. Non possiamo più permetterci di commettere errori. #GinoStradaCommissario".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento