Cronaca Bagno di Romagna

Frane, case e cantine allagate: decine di interventi dei Vigili del fuoco. il sindaco: "Forte bomba d'acqua"

Violente precipitazioni a San Piero in Bagno, Vigili del fuoco in azione per gli allagamenti anche all'ospedale Angioloni

Il maltempo ha picchiato duro nell'entroterra. Tanti gli interventi sul territorio provinciale di Forlì-Cesena, 10 squadre dei Vigili del Fuoco al lavoro nei comuni di Bagno di Romagna, Santa Sofia, Galeata, Civitella di Romagna, Portico, Premilcuore, Rocca San Casciano, Tredozio e Modigliana. Vigili del fuoco in azione per svuotamenti di cantine, garage ed abitazioni allagate con motopompe e per il ripristino di strade a seguito di smottamenti e frane. E' l'entroterra cesenate e soprattutto quello forlivese ad esser maggiormente colpito dall'ondata di maltempo annunciata dalla Protezione Civile dell'Emilia Romagna attraverso un'allerta meteo "arancione". Pioggia intensa a Bagno di Romagna, Vigili del fuoco in azione a causa degli allagamenti causati dalle forti precipitazioni. Non risultano persone ferite.

GUARDA IL VIDEO

Vigili del fuoco impegnati per gli allagamenti anche all'ospedale Angioloni di San Piero in Bagno. Proprio nel paese sono diversi gli allagamenti segnalati con disagi alla circolazione.

Il sindaco Enrico Spighi attraverso un post social si è rivolto ai bagnesi: "Questa mattina siamo stati colpiti da una forte bomba d'acqua che ha causato allagamenti in diverse strade, cantine private, il riversamento di materiale sulle strade e alcune frane nelle zone periferiche. Anche l'ospedale ha subito un leggero allagamento, richiedendo l'intervento dei vigili del fuoco".

"Abbiamo attivato il Coc - spiega il sindaco - e ci stiamo coordinando con vigili del fuoco e protezione civile per gestire le situazioni più critiche. Lo stato di allerta "arancione" continuerà per tutta la giornata, allentandosi domani, quando è prevista un'allerta gialla. Per eventuali urgenze è attivo il numero 329 9025453. Le operazioni di messa in sicurezza e monitoraggio sul territorio continueranno. Un sentito ringraziamento a tutti i cittadini che si sono adoperati per un primo prezioso intervento". Polemica lanciata da parte di Enzo Montalti secondo cui "è mancata una diffusione capillare dell'allerta meteo arancione"

Gli allagamenti

Entra nel canale Whatsapp di CesenaToday

Intanto è stata diramata una nuova allerta meteo gialla in provincia di Forlì-Cesena per piene dei fiumi, temporali e frane e piene dei corsi minori. Si legge: "Per la giornata di martedì 25 giugno sono previsti temporali organizzati, localmente anche di forte intensità con possibili danni ed effetti associati. Le precipitazioni potranno generare localizzati fenomeni franosi, ruscellamento sui versanti e rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici nei corsi d’acqua, prossimi alle soglie 2 nei bacini del settore centrale della regione".

L'evoluzione meteo

Lorenzo Badellino di 3bmeteo.com fotografa la situazione fino a mercoledì in Emilia Romagna: "Un vortice di bassa pressione si sposterà lentamente dal Tirreno verso il Centro Italia nei primi giorni della settimana, mantenendo sulla nostra regione condizioni di marcata instabilità. Piogge, temporali, locali grandinate e nubifragi non daranno tregua fino a tutto martedì, con fenomeni più intensi sulle aree centro-occidentali dove saranno possibili locali criticità idro-geologiche. Dopo un lunedì instabile o perturbato anche la giornata di martedì non sarà da meno, con ulteriori accumuli pluviometrici che nell’arco delle 24 ore potranno raggiungere i 50 mm nell’area di Parma, 40 mm in quella di Piacenza, 25 mm in provincia di Modena, 20 mm in quella di Bologna, 10/15 mm a Ferrara e Cesena, intorno a 5 mm sulle zone di Ravenna, Forlì e Rimini. Le temperature massime oscilleranno dai 21/23°C delle province occidentali ai 25/27°C di quelle orientali. Mercoledì, con l’allontanamento del vortice di bassa pressione verso i Balcani, l’instabilità inizierà a ridursi, aumenteranno gli spazi di sereno e di qualche grado le temperature diurne, anche se nel pomeriggio-sera sarà possibile qualche locale temporale in marcia dalle zone appenniniche verso la Romagna. Da giovedì l’insediamento di un promontorio di alta pressione sul Mediterraneo centrale e sull’Italia favorirà un ulteriore miglioramento, con condizioni in prevalenza soleggiate e temperature massime che potranno anche superare i 30°C". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frane, case e cantine allagate: decine di interventi dei Vigili del fuoco. il sindaco: "Forte bomba d'acqua"
CesenaToday è in caricamento