menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

25 aprile, anche Longiano celebra la Liberazione

"La celebrazione del 25 aprile da ogni anno la possibilità di rendere il ricordo della Liberazione vivo, operante, in grado di trasmettere sia conoscenza storica che senso di appartenenza"

"La celebrazione del 25 aprile da ogni anno la possibilità di rendere il ricordo della Liberazione vivo, operante, in grado di trasmettere sia conoscenza storica che senso di appartenenza. Riteniamo che sia importante fondare la propria identità sulla memoria e sulla storia e crediamo che il coinvolgimento della scuola e dei giovani sia fondamentale perché ricordare il 25 aprile 1945 vuol dire anzitutto dare la possibilità a chi non c'era di conoscere la Resistenza nella verità in essa racchiusa: quel giorno l'Italia ha riconquistato la libertà e ha fondato i valori della nostra democrazia" si legge in una nota dell'amministrazione comunale di Longiano

"A questo proposito l’Amministrazione Comunale di Longiano dall’inizio del suo mandato finanzia e sostiene 2 progetti che da anni vengono svolti con grande coinvolgimento degli studenti: i laboratori presso la scuola Primaria di secondo grado del nostro Istituto Comprensivo a cura dell’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea di Forlì-Cesena e il progetto “Promemoria Auschwitz” a cura del Centro della Pace di Cesena e dell’associazione Deina, rivolto ai ragazzi di quarta superiore"

"Inoltre quest’anno le attività proposte si sono arricchite grazie alla collaborazione di una classe 3° della scuola media, che con la guida all’artista Michele Di Giacomo ha realizzato un’animazione del rifugio bellico. L’accesso al rifugio animato è stato aperto in occasione delle giornate FAI di primavera del 25 e 26 marzo. Tutte queste attività hanno lo scopo di restituire agli italiani la faticosa quotidianità di quella lotta, per delineare l'aspetto migliore della nostra identità nazionale, che è segnato da quell'ammirevole senso del dovere riassunto nel motto partigiano "sei quel che fai”.

"In linea con quanto già è stato fatto, per questo 72° anniversario della Liberazione abbiamo voluto dare ancora più forza alla celebrazione attraverso una rappresentazione teatrale che a partire da lettere dei ragazzi –anche longianesi- protagonisti della seconda guerra mondiale faccia rivivere i dolori di allora nelle speranze delle generazioni di oggi. Lo spettacolo si intitola “Tre fratelli”, è di Gianfranco Gori e verrà messo in scena il 22 aprile ; al mattino per la scuola media e alla sera per tutta la cittadinanza. L’ingresso sarà gratuito in entrambi i momenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento