rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Truffa del gas e furti nelle case, arrestato per almeno 3 episodi. Fu bloccato dopo una fuga rocambolesca

L’uomo, un quarantenne di origini piemontesi, era stato anche arrestato in flagranza di reato dai poliziotti della Squadra Mobile e del Commissariato di Cesena al termine di un rocambolesco inseguimento

Nuova operazione della Polizia di Stato sul contrasto ai reati predatori, con specifico riferimento alle truffe a danno di anziani e furti in appartamenti. Nei giorni scorsi la Squadra Mobile ha chiuso le indagini sul presunto autore di ben tre truffe a danno di anziani e furti in appartamento, reati che sono stati consumati tra Forlì e Cesena. L’uomo, un quarantenne di origini piemontesi, era stato anche arrestato in flagranza di reato dai poliziotti della Squadra Mobile e del Commissariato di Cesena al termine di un rocambolesco inseguimento per le vie di Cesena. L’inseguimento si era concluso quando l’autovettura ha “abbattuto” uno spartitraffico. Un complice, invece, era riuscito a fuggire.

Lite notturna della coppia

A seguito dell’arresto sono stati sequestrati fuochi pirotecnici ed esplosivi di piccole dimensioni, adesivi riproducenti targhe contraffatte, bombolette spray al peperoncino, radio ricetrasmittente. Ed è proprio partendo da questi elementi che gli inquirenti sono stati in grado di ricostruire altri episodi in cui truffatori, spacciandosi per “finti tecnici del gas” dopo essersi introdotti in casa con la scusa di controllare perdite inesistenti, sono riusciti ad asportare gioielli e denaro contante ad anziane vittime.

I “finti tecnici” sceglievano accuratamente le proprie vittime ed i tempi di azione. Agivano infatti la mattina e individuavano sempre e solo persone anziane; cercavano di carpirne la fiducia prospettando problemi inesistenti agli impianti o, addirittura, simulando pericoli di esplosioni. In uno degli episodi la vittima ha raccontato che “mentre mi trovavo all’interno della mia abitazione, in compagnia di mio marito, sentivo suonare il campanello posto sul mio pianerottolo, e facevo entrare in casa un uomo che dichiarava essere un addetto ai controlli del gas. Nella circostanza l’uomo parlava in vivavoce ad una radio ricetrasmittente portatile, con un’altra persona che con voce maschile. L’uomo ci informava che vista la pericolosità delle probabili fughe di gas e di sostanze acide, era preferibile raccogliere tutto l’oro, i gioielli e il denaro contante, e riporli sul comò all’ingresso, cosa che facevamo entrambi....In quei frangenti mi sentivo come soggiogata e confusa da quella persona, in quanto stavo obbedendo a tutte le sue richieste senza reagire.. Voglio precisare che l’uomo aveva in mano un oggetto da cui scaturivano delle piccole scintille o effetti pirotecnici, che mi facevano ritenere che vi potessero essere delle fughe di gas e che ci fosse il pericolo per la nostra incolumità. Pochi minuti dopo l’uomo mentre stava per uscire di casa, ha preso la busta con i nostri beni e l’ha appoggiata a terra fuori dal nostro ingresso....”

A seguito delle denunce, sono state avviate immediate indagini che hanno consentito di individuare l’autovettura utilizzata dai truffatori. La persona arrestata, compiutamente identificata, è stata riconosciuta puntualmente dalle vittime come esecutore materiale delle truffe. Dovrà ora rispondere di truffe e furti in abitazione pluriaggravati e rischia fino a dieci anni di reclusione, anche considerando che è stato già arrestato in passato per analoghi episodi commessi in altre parti del territorio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa del gas e furti nelle case, arrestato per almeno 3 episodi. Fu bloccato dopo una fuga rocambolesca

CesenaToday è in caricamento