Rotazione per gli appalti pubblici, a Bagno di Romagna un registro per imprese e professionisti

“Si tratta di un obiettivo molto importante per l’economia locale e per l’Amministrazione comunale" evidenzia il sindaco Marco Baccini

Il settore Lavori Pubblici del Comune di Bagno di Romagna ha avviato una procedura di costituzione di un elenco di imprese e professionisti dal quale attingere per affidare lavori e servizi, con il metodo della rotazione. A comunicarlo è il Sindaco di Bagno di Romagna, che aveva inserito quest’azione tra gli obiettivi del proprio mandato amministrativo. 

“Si tratta di un obiettivo molto importante per l’economia locale e per l’Amministrazione comunale – evidenzia Marco Baccini – in quanto dal lato amministrativo, tende a semplificare e rendere più celere l’attività amministrativa ed eleva la garanzia di trasparenza e parità di trattamento nella gestione degli incarichi e, dal lato delle imprese e professionisti, apre alla pari possibilità di partecipare ad inviti ed affidamenti con una distribuzione temporale delle opportunità di aggiudicazione tra tutti gli operatori potenzialmente idonei”. 
“Non di secondo rilievo – precisa il Sindaco – la formazione di questi due elenchi, funzionale alla scelta dei partner del Comune in base al criterio di rotazione, rappresenta anche un’opportunità per alimentare l’economia locale con il coinvolgimento di tutti i professionisti e le imprese che siano idonee ai servizi di volta in volta  richiesti”. 

"Ed è proprio per rendere concreto questo obiettivo abbiamo sfruttato questo periodo di “fermo cantieri” causa Coronavirus per lavorare alla realizzazione di questa procedura, che diventa tanto più importante per affrontare la cosiddetta Fase 2, alla quale ci vogliamo preparare per fornire quante più opportunità possibili alle nostre aziende ed ai nostri professionisti. Peraltro, si tratta di un obiettivo che avevamo concordato con le Associazioni di categoria, che riteniamo i nostri primi interlocutori per ogni azione che possa stimolare l’economia del nostro territorio ed alle quali vogliamo fornire risposte concrete, nei limiti certamente delle nostre possibilità. Ed è da questo confronto che per  promuovere la partecipazione delle imprese più piccole, abbiamo previsto la suddivisione degli appalti in lotti funzionali, ogni qualvolta il Codice degli Appalti lo consenta". 

La procedura è stata avviata con due Determine del Responsabile dei Lavori Pubblici Arch. Stefano Bottari, che insieme allo Staff del Settore e con la collaborazione del geom. Luca Vecci, hanno lavorato a confezionare due elenchi paralleli, uno per le imprese e l’altro per professionisti che vorranno essere inseriti, da cui attingere secondo il metodo della rotazione per l’affidamento di incarichi sotto soglia.
Per le imprese, si tratta di incarichi per l’affidamento di lavori di importo sino ad  150.000 euro mentre per i professionisti di incarichi per servizi di progettazione, coordinamento della sicurezza, di direzione dei lavori, di collaudo e di attività tecnico-amministrative connesse, di importo sino ad 100.000 euro, nel rispetto dei termini di legge.

"La procedura – precisa il Sindaco – prevede che imprese e professionisti facciano richiesta di inserimento nel rispettivo elenco, che verrà aggiornato annualmente, in base alle richieste che perverranno dopo la prima formazione. A quel punto gli incarichi verranno distribuiti in base ai disciplinari tecnici appositamente predisporti, che trovano come criterio fondante quello della rotazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta di iscrizione per entrambi gli elenchi dovrà avvenire mediante apposita domanda presentata al Comune tramite PEC entro e non oltre il 01/06/2020 ore 12.00. "Abbiamo anche previsto la possibilità di chiedere chiarimenti preventivi, che potranno pervenire entro il 15/05/2020 - conclude Baccini - che rimanda per ogni informazione di dettaglio al sito del Comune di Bagno di Romagna".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

  • Scontro frontale all'uscita dal parcheggio, il centauro trasportato d'urgenza in ospedale

  • Coronavirus, i nuovi casi a Cesena: un malato è in Terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento