menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montefiore e Famila, palla alla Prefettura. Il Comune: "Si applichi il Dpcm, evitare assembramenti"

Il Comune interviene sulla questione che riguarda il Centro Montefiore nonché il complesso Famila Superstore di Torre del Moro: "Si applichi il Dpcm"

Il Comune di Cesena interviene sulla questione che riguarda il Montefiore ma anche il Famila Superstore, per fare chiarezza in vista dell'applicazione delle nuove norme imposte dal governo, per contenere i contagi.

Secondo quanto disposto dal Dpcm entrato in vigore oggi venerdì 6 novembre e valido fino al 3 dicembre prossimo, nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

Montefiore: "Non si applica il Dpcm"

Sul territorio comunale insistono strutture commerciali quali il Centro Montefiore nonché il complesso Famila Superstore di Torre del Moro, che non sono qualificate dal punto di vista urbanistico-amministrativo quali centri commerciali in quanto ciascuna attività presente è dotata di autonomo titolo di esercizio.

"Tuttavia - spiega il Comune - considerato che tali complessi aggregativi di strutture commerciali di medie dimensioni, esercizi di vicinato ed esercizi di somministrazione, presentano caratteristiche del tutto assimilabili ai centri commerciali, ovvero la collocazione in un unico immobile coperto a cui si accede mediante un’unica galleria ove tutte le attività si affacciano, si ritiene che debbano essere ricomprese nell’ambito di applicazione dell’art.1, co.9, l. ff) del Dpcm 3/11/2020. Tanto più se si considera la finalità delle disposizioni del Dpcm le quali, al di là di ogni giudizio, hanno come obiettivo quello di evitare il determinarsi di assembramenti in spazi chiusi a carattere commerciale nelle giornate festive e prefestive. Finalità rispetto alle quali la qualificazione urbanistica di centro o complesso commerciale a nulla rileva. Al fine di contribuire a fare chiarezza, l’Amministrazione comunale si è attivata ponendo un quesito formale alla Prefettura che, ai sensi dell’art.13 del DPCM, sovraintende all’esecuzione delle misure previste dal decreto sul territorio provinciale anche attraverso un confronto costante con il Ministero dell’Interno, chiedendo l’interpretazione autentica della norma in oggetto".

"In attesa del riscontro al quesito da parte del Viminale, il Comune di Cesena ritiene non vi siano ragioni, ai fini dell'applicazione del Decreto, per considerare diversamente i complessi commerciali Centro Montefiore e Famila Superstore Torre del Moro dai centri commerciali presenti sul territorio (Lungosavio, le Terrazze)", conclude l'amministrazione comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento