Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

"Mia sorella fa l'infermiera, è stremata: rispettiamo le regole". Il post scuote le coscienze

Migliaia di condivisioni e apprezzamenti per il post dedicato alla sorella infermiera che lavora nel reparto di Terapia intensiva del Bufalini

Un post che vuole scuotere le coscienze (se ancora ce ne fosse bisogno) per far rendere conto le persone della situazione delicata che sta vivendo l'intero sistema sanitario, e chi ci lavora, alle prese con l'emergenza Coronavirus. Un messaggio che ha raccolto migliaia di condivisioni e apprezzamenti.

"Lei è mia sorella ed è un’infermiera del reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale Bufalini di Cesena". Comincia così il toccante post che Arianna Pirini di Cesenatico ha dedicato su Facebook alla sorella Katia. "L’altro giorno si è presentata alla mia porta e stremata mi ha chiesto “ Per favore, mi fai qualcosa?” Era bianca come la maglietta che indossa in questa vecchia foto, con i capelli alla sper in Dio e gli occhi infossati. È da giorni che lei e tutti i suoi colleghi coprono turni infiniti, mangiano, dormono, si lavano in ospedale". 

Arianna spiega il tour de force che stanno affrontando gli operatori sanitari: "Indossano per 10/13 ore al giorno strati e strati di protezioni sotto le quali sudano, hanno i brividi e pruriti che non riescono a grattare. Nonostante questo riescono a rimanere concentrati, a non perdere la calma e ad avere parole di conforto per tutti quelli che hanno bisogno di cure. Sapete cosa fanno questi angeli quando hanno mezza o una giornata libera? Piangono dalla stanchezza, dallo stress, dalla paura".

Poi un monito valido per tutti: "Non vedono la luce in fondo al tunnel (anzi si aspettano il peggio). È così difficile, mi chiedo io, rispettare delle semplicissime regole? Diamoci una svegliata! Per noi stessi e per far sì che il sistema sanitario non collassi!". Un messaggio forte e chiaro inviato da chi è testimone della sofferenza degli operatori santitari, un motivo in più che obbliga tutti a cambiare le proprie abitudini, anche per rispetto e solidarietà verso i tanti medici, infermieri e operatori sanitari che si stanno battendo contro la diffusione del virus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mia sorella fa l'infermiera, è stremata: rispettiamo le regole". Il post scuote le coscienze

CesenaToday è in caricamento