Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Virus fermo nel Cesenate ma aumentano i casi in regione. L'Italia blocca i voli con altri 3 Stati

Un nuovo caso nel Forlivese e zero nel Cesenate, questa l'evoluzione del virus nelle ultime 24 ore

Un nuovo caso nel Forlivese e zero nel Cesenate, questa l'evoluzione del virus nelle ultime 24 ore, comunicata nel report della Regione. Non si registrano decessi come in tutto il territorio regionale. Dall'inizio dell'emergenza i casi sono 968 nel territorio forlivese e 822 nel territorio cesenate. I guariti sono invece 1.550 in tutta la provincia: nelle ultime 24 ore sono infatti due le persone che si sono messi alle spalle la malattia.

La situazione regionale

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 29.035 casi di positività, 46 in più rispetto a mercoledì, di cui 30 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. La gran parte dei nuovi contagi sono riconducibili a focolai o a casi già noti e a persone rientrate dall’estero.

I tamponi effettuati da mercoledì sono 4.459, per un totale di 563.225. A questi si aggiungono anche 1.576 test sierologici. I guariti salgono a 23.566 (+18): l’81,2% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a giovedì sono 1.198 (28 in più di mercoledì). Non si registrano decessi in tutto il territorio regionale.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.101 (+28), il 91,9% di quelle malate. Restano 9 i pazienti in terapia intensiva e 88 quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.566 (+18 rispetto a mercoledì): 211 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.355 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.567 a Piacenza (invariato), 3.731 a Parma (+2), 5.023 a Reggio Emilia (+8, di cui tre sintomatici), 4.028 a Modena (+12, di cui due sintomatici), 5.115 a Bologna (+17, di cui 11 sintomatici); 405 a Imola (invariato), 1.055 a Ferrara (+1); 1.098 a Ravenna (+5) e 2.227 a Rimini (invariato).

L'Italia blocca i voli con altri tre paesi europei

"Ho firmato una nuova ordinanza che aggiunge Serbia, Montenegro e Kosovo alla lista dei paesi a rischio". Lo ha annunciato su Fb il ministro della salute Roberto Speranza. "Chi è stato negli ultimi 14 giorni in questi territori - ha affermato Speranza - ha il divieto di ingresso e transito in Italia. Nel mondo l’epidemia è nella fase più dura. Serve la massima prudenza per difendere i progressi che abbiamo fatto finora".

L’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza prevede il blocco dei voli aerei, dei treni e di tutti gli altri mezzi di trasporto per il collegamento da e per la Serbia, il Montenegro e il Kosovo, i tre Paesi aggiunti alla lista di quelli a rischio per la pandemia da Covid-19, che già comprendeva 13 nazioni. Attualmente lo stop riguarda dunque 16 paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Serbia, Montenegro e Kosovo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus fermo nel Cesenate ma aumentano i casi in regione. L'Italia blocca i voli con altri 3 Stati

CesenaToday è in caricamento