Entro cinque anni la 'rivoluzione': addio alla dichiarazione dei redditi

Stop alla dichiarazione dei redditi. Secondo, infatti, quanto dichiarato dal direttore dell'Agenzia delle Entrate, Ernesto Ruffini, entro 5 anni non sarà più necessario compilare il 730.

Stop alla dichiarazione dei redditi. Secondo, infatti, quanto dichiarato dal direttore dell'Agenzia delle Entrate, Ernesto Ruffini, entro 5 anni non sarà più necessario compilare il 730. A quanto sembra sarà direttamente il Fisco a presentare al contribuente l'elaborazione dei dati, che dovranno essere solo controllati. Una vera e propria rivoluzione.

Ruffini ha specificato come "L'Italia sia uno dei paesi con il numero di tasse superiore alla media europea: per questo è necessario diminuire drasticamente il tempo che serve per pagarle". “Accumulando sempre più dati ed evitando naturalmente di chiedere quelli che già abbiamo - ha detto Ruffini - deve venir meno il concetto stesso di dichiarazione dei redditi. Io ti fornisco un servizio, cioè quello di farti avere l'elaborazione dei dati, e tu hai il diritto di vedere se ho lavorato bene”.

"Bisognerà aiutare i contribuenti a mettersi in regola". Ruffini ammette infatti che ci sono “troppe tasse inutili”. Le tasse sono però “il prezzo che paghiamo per vivere in questa società. Gli amici si scelgono, il fisco può essere al massimo un parente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casa splendente ed igienizzata: tutti i trucchi della puizia a vapore

  • Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Torna su
CesenaToday è in caricamento