Grandi spazi e tanta luce: l'open space è la soluzione, anche per gli ambienti piccoli

Sicuramente la parte più importante nell’organizzazione di un open space è la disposizione dei mobili, perché  avendo molto spazio a disposizione il rischio è quello di creare un ambiente caotico

Come sfruttare un piccolo spazio al massimo? Come fare sembrare più grande un piccolo appartamento? L’open space è la risposta a questi quesiti, oltre che una tendenza di arredamento molto in voga e sicuramente di grande e effetto. La luce è una delle caratteristiche principali degli open space, perché eliminando le pareti la luce naturale che entra dalle finestre inonda tutto lo spazio. 

L’open space viene utilizzato molto anche negli uffici, proprio perché permette di sfruttare al meglio gli spazi a disposizione e indubbiamente ha grandi vantaggi a livello di risparmio energetico. Per arredare un open space bisogna abbinare con cura gli stili, e progettare lo spazio, per sfruttarlo al meglio. Ecco alcuni consigli.

Come arredare un open space
Sicuramente la parte più importante nell’organizzazione di un open space è la disposizione dei mobili, perché  avendo molto spazio a disposizione il rischio è quello di creare un ambiente caotico. Lasciando spazio ai gusti personal il risultato sarà sicuramente creativo. 

Il muretto per dividere gli ambienti
Anche se l’open space gioca tutto sugli spazi aperti e ampi, in alcuni casi c’è la necessità di delimitare gli ambienti come, ad esempio, cucina e soggiorno. In questo caso la soluzione migliore è realizzare un muretto basso che possa diventare una superficie d’appoggio. Inoltre, se abbiamo poco spazio in casa, possiamo realizzarlo con nicchie o mensole interne così da avere ripiani extra.
Se volete spendere un po’ di più, allora potete scegliere un muro a scomparsa in cartongesso, una soluzione scorrevole che permette di delimitare gli ambienti in base alle esigenze del momento.

Librerie per avere più spazio
In un monolocale o in un appartamento di piccole dimensioni, la scelta degli arredi deve essere accurata. In alcuni casi i mobili possono diventare ingombranti e togliere luminosità all’ambiente. Per avere ripiani e conservare dinamicità, potete scegliere la libreria. Il mobile a scaffale è ideale anche per delimitare gli spazi, basta non riempire tutti i ripiani e si avrà un elemento d’arredo funzionale e in armonia con lo stile dell’appartamento.

Quale stile scegliere
Nell’arredamento di un open space, seguendo  il proprio stile, è necessario creare una certa continuità nella scelta degli arredi, a seconda del design che preferiamo:
•    moderno: minimal ed essenziale, ecco le caratteristiche principali di questo stile che anche all’interno di un open space devono essere rispettate. Il protagonista assoluto è il divano, ad angolo o con penisola, l’importante è scegliere tonalità neutre e posizionarlo in modo che dia le spalle alla cucina, per delimitare l’ambiente;
•    rustico: il legno è il punto di forza di questo stile, che crea un ambiente caldo e accogliente, quindi meglio puntare su mobili d’epoca dallo stile country chic, arricchiti da oggetti in ferro battuto. Per completare al meglio il design, si può decidere di realizzare un muretto in mattoni a vista con mensole, perfetto per avere spazio in più e di sicuro impatto;
•    industrial: se amiamo lo stile antico e moderno, l’industrial racchiude entrambi gli elementi. L’utilizzo equilibrato di legno e metallo si deve bilanciare con colori che vanno dal nero al grigio. Per dividere gli spazi, poi, una scelta di sicuro effetto è l’isola in muratura, con mensole interne, che all’occorrenza può diventare un tavolo, così da recuperare spazio e avere un interessante elemento di design.

Prodotti online
Libreria
Divano ad angolo
Mobile TV industrial

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

  • Grandi spazi e tanta luce: l'open space è la soluzione, anche per gli ambienti piccoli

Torna su
CesenaToday è in caricamento