Come scegliere le zanzariere per casa: i modelli in commercio

A rullo ad incasso, a battente, a pannello fisso o scorrevole. Sul mercato sono disponibili tanti modelli di zanzariere, da scegliere a seconda del tipo di finestra presente in casa e del tipo di utilizzo che se ne fa

Avere una casa con il giardino è bellissimo, ma a volte il contatto con la natura ha anche dei piccoli inconvenienti, come ad esempio la presenza di ragni, insetti e zanzare, pericolosi per la nostra salute e quella dei bambini. Questo problema, causato principalmente dalle aree verdi e dalla vicinanza col fiume in alcune zone di Cesena, può essere facilmente risolto con l’installazione di zanzariere, da realizzare con il fai da te o con una ditta specializzata. L'ideale è iniziare i lavori prima dell’estate, dopo aver valutato le diverse opzioni disponibili in commercio e i loro prezzi.

Tipologie di zanzariere

Scegliere quale zanzariera installare è fondamentale per ottenere il miglior risultato. La scelta della zanzariera deve tener conto di diversi fattori, primo fra tutti il tipo di finestra che dovrà essere protetta. Esistono infatti diversi tipi di zanzariere: a rullo, ad incasso, a battente, a pannello fisso o scorrevole. Ce ne sono anche di specifiche, come le zanzariere antipolline, ideali per chi soffre di allergia. Il prezzo varia a seconda dei materiali e in alcuni casi il montaggio è relativamente facile, quindi se sei amante del fai da te potresti anche decidere di cimentarti.

  • Zanzariere a rullo: si trovano sulle porte-finestre e sugli accessi particolarmente frequentati. La zanzariera a rullo ha un sistema di avvolgimento a molla, che può esser laterale o verticale. E' un ottimo sistema perché permette di essere usata solo quando ve ne è effettiva necessità e poi essere abilmente nascosta alla vista quando la stagione non ne richiede più la presenza. E' il tipo di zanzariera ideale soprattutto negli edifici di particolare valore storico, perché la sua struttura è integrata in quella della finestra e non interferisce con il suo design. Inoltre, essendo prive di guide inferiori, queste zanzariere scongiurano il pericolo di inciampare durante il passaggio. La chiusura e apertura può essere verticale o orizzontale.
  • Zanzariera a battente: la zanzariera a battente è l'ideale per le porte-finestre dove c'è passaggio frequente, e consiste in una doppia porta. Va benissimo ad esempio per la porta-finestra di una cucina o per quella d’ingresso di un'abitazione. Alcuni modelli prevedono anche una pratica "gattaiola", per lasciare liberi i nostri amici a quattro zampe di entrare e uscire anche quando la zanzariera deve rimanere chiusa.
  • Zanzariere a soffietto: rispetto alle precedenti sono più stabili, grazie al binario inferiore e al tipo di chiusura, che le ancora al terreno. Ideali nei punti di massima affluenza, durano nel tempo senza il rischio di rompersi.
  • Zanzariere a scomparsa: la caratteristica principale è quella di poter essere usate solo quando ne abbiamo bisogno, lasciando libera la finestra in inverno. Una cassa posta nella parte superiore ospita la zanzariera quando è chiusa. Basta tirare una cordicella e in un attimo si potrà avere una barriera contro insetti e zanzare.
  • Zanzariere a strappo: sono le più facili da montare, perfette per chi non è pratico di bricolage. Basta applicare il nastro biadesivo sul perimetro della finestra e applicare la zanzariera. L’unico limite è quello di non poterle rimuovere se non a stagione finita.
  • Zanzariera a tenda: anche questa è facile da montare perché si applica su un’asticella fissata nel muro con dei gancetti. Grazie alle diverse fantasie e colori, diventa una vera tenda da interno.
  • Zanzariere magnetiche: ideali per porte-finestre, consentono il passaggio degli animali domestici o quando si hanno le mani occupate. Il magnete posizionato ai bordi delle aperture si apre facilmente e si richiude automaticamente. Sono tra le più economiche, non avendo telaio rigido, e si fissano direttamente alla finestra tramite dei magneti.
  • Zanzariere su misura: indicate per porte o finestre che non hanno dimensioni standard. Il montaggio non è semplice come le altre, ma ha il vantaggio di essere privo di profili inferiori, che assicurano il passaggio senza ostacoli.
  • Zanzariere elettriche: dotate di un motorino per l’apertura e la chiusura, possono essere attivate tramite app per decidere quando e come aprirle o chiuderle.
  • Zanzariere a plissé: si tratta di zanzariere molto richieste per via del loro design accattivante: la rete plissettata crea infatti una trama verticale decorativa oltre che funzionale.

Comprare zanzariere a Cesena

Per acquistare la tua zanzariera puoi decidere di rivolgerti a una ditta del settore e avere il lavoro svolto alla perfezione senza il minimo sforzo.
A Cesena ci sono diversi show-room e negozi in cui scegliere fra i diversi modelli di zanzariere disponibili. Eccone alcuni:

  • Il Rustico Tende, Via Roversano, 99, Telefono: 0547335551
  • AM Casa, Via Prima Marzolino, 746, Telefono: 0547646091
  • Tappezzeria Gozzi, Via Emilia Levante, 34, Telefono 0547302343

Zanzariere fai-da-te

Se sei un amante del bricolage, puoi optare per un kit di zanzariera a rullo, che renderà il lavoro più facile e veloce. È possibile acquistare un kit di zanzariera a rullo in un qualsiasi negozio di fai da te. Dopo esserti munito degli strumenti indispensabili come sega, avvitatore, martello e metro possiamo iniziare.

  1. La prima operazione è quella di prendere le misure del telaio.
  2. Con l’aiuto di una sega ritaglia il pannello, rispettando le misure prese in precedenza.
  3. Successivamente inserisci la molla nella sua sede e fissala con l’avvitatore.
  4. Fissa il cordino al centro della guida e inserisci la maniglie sul bordo. A questo punto la struttura della zanzariera è pronta, non resta che
  5. Applicare le clips al telaio e fissare la struttura.


Quanto costa una zanzariera?

Ogni modello ha delle caratteristiche differenti, per questo motivo i costi variano a seconda della tipologia:

  • scorrevoli: hanno un costo medio, partono dai 60 euro fino ad arrivare a 80;
  • a soffietto: sono un po’ più costose e il prezzo si aggira sui 70/90 euro;
  • a scomparsa: partono da 50 euro fino ad arrivare a 120;
  • a strappo: sono le più economiche costano dai 5 ai 16 euro;
  • a tenda: il prezzo si aggira sui 12 euro in su;
  • magnetiche: partono da 7 euro fino a 35 euro;
  • su misura: il costo è di 40 euro al mq;
  • elettriche: sono molto costose, vanno da 100 a 160 euro;
  • plissé: il prezzo per queste zanzariere si aggira intorno ai 120 euro al mq;

Il montaggio si aggira sui 35-60 euro a pezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inverno e consumi in casa: come alleggerire la bolletta

  • Ecco come pulire i termosifoni e renderli efficienti per l'inverno

  • Addobbi natalizi: come portare lo spirito del Natale nella tua casa

  • Vai in vacanza risparmiando con lo scambio casa

Torna su
CesenaToday è in caricamento