Pane, olio e fantasia

Pane, olio e fantasia

Vi siete innamorati? Ecco cosa mangiare

D'estate, con la complicità della luna e il sapore di vacanza, è più facile incontrare l'anima gemella, magari anche solo per due mesi. E così, anche chi non se l'aspetta, tra un bagno e un cocktail, si ritrova innamorato. Ma cosa condividere a pranzo con la nostra o col nostro "amato" se vogliamo dimostrare tutto il nostro slancio emotivo? Ecco un'idea

Estate, vacanze, incontri. Si sa che d'estate è più facile cascare dentro qualche piacevole flirt e, magari, anche chi non se l'aspettava, con la complicità della luna, di una musica guista e una birra, si ritrova innamorato. Quando si è innamorati si deve fare i conti col fatto che si può fare a meno di mangiare. Lo stomaco si contrae, la testa vola, il corpo è l'ancora che volentieri lanceremmo sul fondale per trattenere in eterno l'oggetto amato. Non c'è spazio per accogliere proteine o carboidrati. Gli zuccheri invadono ogni angolo del corpo, gli ormoni della felicità zampillano da tutti i pori, rendendo gli occhi lucidi, la pelle turgida e il battito del cuore accelerato. E' comprensibile come in questo skyline umorale con fuochi d'artificio che si alternano a farfalle nello stomaco il problema di cibarsi sia assolutamente secondario. Il piatto dell'innamoramento non può che esaltare lo stato di alterazione in cui siamo caduti e aiutare a sciogliere eventuali blocchi. I "gamberi ai tre sapori" sono il piatto ideale. Gamberi puliti e passati in tre panature diverse e poi fritti n olio: una panatura la facciamo con pane grattato più curry e scaglie di mandorle tostate, la seconda sempre con pane grattato, peperoncino e semi di sesamo e l'ultima con pane, zenzero e semi di papavero. I tre gamberi vengono infilati in un unico spiedino mangiato seguendo un ordine preciso: si aprono i palpeggiamenti esotici del curry, si entra nel vivo con l'inebriante peperoncino e si conclude in bellezza con l'intenso ma rinfrescante zenzero. Et voilà: il gioco dell'amore è servito. A spiedino...

(dal mio libro "Come ti cucino un'emozione" edizione Historica)

Per contattarmi bettaboninsegna13@gmail.com

Pane, olio e fantasia

Il cibo è piacere, ma anche cultura. Nella zona di Forlì e Cesena non mancano ottimi prodotti alimentari tipici e uno degli ingredienti fondamentale per cucinarli, che è la fantasia. Come non mancano locali dove si mangia bene, si fa intrattenimento intelligente e si tramandano tradizioni culinarie rinnovandole. Qui troverete storie di piatti tipici, nuovi locali che aprono, eventi gastronomici di richiamo, idee innovative da mettere in tavola e curiosità da versare nel bicchiere e bere tutte d'un fiato. Quindi prendete posto e buon appetito a tutti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CesenaToday è in caricamento