Pane, olio e fantasia

Pane, olio e fantasia

"Profumo di casa mia", un libro a chilometro zero

L'autrice, Mariavittoria Andrini, apre le porte di casa sua e presenta 18 menù per ogni situazione: dalla domenica in famiglia all'appuntamento raffinato. Presentazione del libro domenica 11 dicembre a Eataly di Forlì

Pensate per un attimo al profumo di casa vostra? Sa di ragù cotto per due o tre ore sul fuoco o di pizza nel cartone appena consegnata dal ragazzino in motorino? Sa del buon aroma di caffè appena versato nella tazzina o di bevanda in tetrapak appena aperta? 
Ogni casa ha un suo profumo originale, quello che nasce dalla propria cucina, dalle pietanze appena sfornate, dalla frutta matura sui vassoi. Profumi che aprono le porte del cuore alle emozioni e a ricordi più remoti. E' di questo che racconta l'ultimo libro di Mariavittoria Andrini, forlivese, giornalista, scrittrice e appassionata di cucina, dal titolo "Profumo di casa mia" (edito da InMagazine). 
Mariavittoria, col suo libro (l'undicesimo per la precisione, dopo i successi di "Ricette di famiglia" e "L'arte di utilizzare gli avanzi della mensa"), è come se ci facesse entrare in casa sua dalla porta principale, raccontandoci i segreti dei suoi piatti e accompagnandoci in un viaggio di sapori, ricordi, colori e profumi. 
E' diviso in 18 menù. ognuno composto da un primo, un secondo, contorno e dolce. Agli antipasti, invece, è stata dedicata una sezione a sé. Si tratta di un'opera a "chilometri zero" dove Mariavittoria ha fatto tutto quenelle al tartufo 2-2in casa propria, citando il nome dei fornitori da cui compra i prodotti freschi e locali, fotografando le stoviglie appena tirate fuori dalle sue credenze e i piatti che ha preparato per essere condivisi con amici o familiari. Ed è questo il profumo che emana il suo libro, profumo di buone cose. Tutte le ricette sono commentate e in ciascuna si possono trovare consigli, aneddoti, ricordi. 
Nel menù "Domenica in famiglia", per esempio, Mariavittoria dà la ricetta della pasta al forno con cardi e brie, patate al forno, polpette al sugo e crostata con albicocche. Nel "Quel tocco raffinato", si trovano le quenelle al tartufo in brodo di cappone, agnello in fricassea, purè di patate viola e frutta mista cotta al forno. Prelibatezze che fanno venir l'acquolina in bocca solo a parlarne...E nelle pagine non poteva mancare il profumo di Romagna. Si è fatta dare la ricetta dei cappelletti dalle "Mariette", quella stessa ricetta che lo scorso anno ha fatto trionfare il cappelletto nella disfida col tortellino bolognese. Il segreto? L'odore dicCedro candito tritato nell'impasto dei cappelletti. 
Il libro verrà presentato domenica 11 dicembre alle 16.30 a Eataly di Forlì (in piazza Saffi 45). A conversare con l'autrice sarà Davide Fonte, giornalista e presentatore radio e tv. Prossima presentazione Eataly di Bologna.

Pane, olio e fantasia

Il cibo è piacere, ma anche cultura. Nella zona di Forlì e Cesena non mancano ottimi prodotti alimentari tipici e uno degli ingredienti fondamentale per cucinarli, che è la fantasia. Come non mancano locali dove si mangia bene, si fa intrattenimento intelligente e si tramandano tradizioni culinarie rinnovandole. Qui troverete storie di piatti tipici, nuovi locali che aprono, eventi gastronomici di richiamo, idee innovative da mettere in tavola e curiosità da versare nel bicchiere e bere tutte d'un fiato. Quindi prendete posto e buon appetito a tutti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CesenaToday è in caricamento