Pane, olio e fantasia

Pane, olio e fantasia

Non ci manca nulla, ora abbiamo anche la "Quinoa Romagnola"

Giorgio Dall'Ara ha importato il seme dal Cile e ha iniziato a coltivarla in zona del ravennate. Ora è in tutti i negozi di frutta e verdura da Rimini a Imola

In Romagna c'è tutto, ora abbiamo anche la Quinoa romagnola. A realizzare una coltivazione di questa pianta erbacea (simile alla barbabietola o allo spinacio) che, però, in tavola si consuma come un cereale, sono stati Giorgio Dall'Ara (orignario di Campiano di Ravenna ma che a anni abita a Sant'Egidio di Cesena) e il suo amico Roberto Tumidei, agricoltore di professione. 
Giorgio Dall'Ara, che di lavoro fa il dirigente d'azienda alla Sfir di Cesena, possiede una ventina di ettari in zona Ravenna ereditati dai suoi genitori (azienda Dall'ara e Lolli) ed, essendo appassionato di alimentazione e di terra, ha pensato di provare a coltivare anche la quinoa. "Sono andato in Cile e ho preso del seme di quinoa - ha spiegato Giorgio - accertandomi che la casa sementiera fosse situata a livello del mare, stesso livello in cui l'abbiamo poi piantata noi. Ed effettivamente è cresciuta bella, forte e buona". 
Insieme al suo amico Tumidei ha acquistato una macchinario giapponese per decorticare ed eliminare le saponine che danno un sapore amaro (le saponine vengono utilizzate dalle piante come sistemi difensivi contro organismi patogeni, in particolare funghi). "Il sapore della nostra quinoa è un po' più integrale - continua Giorgio - Gran parte di quella che si compra sa di farina e basta, la nostra resta più erbaceaa perché alcune delle sostanze che sono nella buccia restano. A  me piace, chi l'ha provata ha detto che è più buona". 
L'etichetta è stata registrata col nome dell'azienda "Dall'Ara e Lolli" e in vendita ci sono pacchetti da 300 grammi. E' senza glutine e il confezionamento viene fatto fare alla ditta La Romagnola d'Argenta. Praticamente tutto a casa. "Per ora me l'hanno richiesta molti gruppi di acquisto solidale, da Roma, Milano e Brescia - conclude Giorgio - e poi la distribuiamo nei negozi di frutta e verdura da Rimini a Imola e in molti punti vendita naturali. Nei supermercati non c'è. In qualche negozio non possiamo ancora venderla senza certificazione biologico. Infatti, nonostante abbiamo iniziato il percorso della certificazione dobbiamo attendere due anni per ottenerlo". 

Pane, olio e fantasia

Il cibo è piacere, ma anche cultura. Nella zona di Forlì e Cesena non mancano ottimi prodotti alimentari tipici e uno degli ingredienti fondamentale per cucinarli, che è la fantasia. Come non mancano locali dove si mangia bene, si fa intrattenimento intelligente e si tramandano tradizioni culinarie rinnovandole. Qui troverete storie di piatti tipici, nuovi locali che aprono, eventi gastronomici di richiamo, idee innovative da mettere in tavola e curiosità da versare nel bicchiere e bere tutte d'un fiato. Quindi prendete posto e buon appetito a tutti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CesenaToday è in caricamento