Pane, olio e fantasia

Pane, olio e fantasia

Pranzo in ufficio: consigli dall'esperto

Paola Di Giambattista, Nutritional Cooking Consultant, dà due ricette a base vegetale per mangiare sano e bilanciato anche davanti al computer. "Il segreto è che il pasto sia leggero, bilanciato e si mantenga bene anche senza frigo"

Chi lavora tutto il giorno fuori casa sa di cosa parlo: arriva l'ora del pranzo, sale la fame e  bisogna scegliere cosa mangiare e dove andare per rimettere un po' di carburante e terminare la giornata. 
l solito panino al bar? Un primo al ristorante? E' vero che tutte le ipotesi vanno bene per rimettersi in forma, ma è altrettanto vero che alla lunga stancano. Eppoi non ci si può appesantire troppo con pasti buoni ma ricchi in calorie grassi, altrimenti la scrivania diventa buona per dormire e non per lavorare. A "Manualmente, salone della creatività", andato in scena lo scorso fine settimana alla fiera di Cesena si è affrontato proprio questo argomento insieme a Paola di Giambattista, Nutritional cooking consultant (www.paoladigiambattista.com) che ha organizzato un laboratorio per preparare qualche ricetta che possa venire utile a chi è costretto a mangiare tutti i giorni fuori. 
Sono due ricette a base vegetale, entrambi piatti unici, veloci da realizzare, bilanciati, di facile digestione e che si mantengono  anche fuori dal frigo. 
Il primo piatto sono delle polpette di ceci con spezie con una salsa maionese vegetale. Se lessate la sera prima una patata, potete preparare il vostro pranzo anche la mattina prima di partire da casa. Sono necessari 15 minuti al massimo. Aprite la scatola dei ceci e li frullate insieme alla patata lessa, alle spezie e alle erbe aromatiche (aglio, cumino, zenzero e prezzemolo). Dall'impasto formate delle piccole polpette che passerete velocemente in padella con un po' di olio. Al forno si possono fare ma si seccano di più. Accanto preparate una maionese vegetale con latte di soia non zuccherato, limone, olio di girasole, senape e curcuma. Per bilanciare carboidrati, fibre, proteine e vitamine portatevi anche una frutta. 
L'altro piatto è composto da un sandwich con un hummus di barbabietola con legumi (cannellini) va tutto frullato e una salsa a base di yogurt. Qui bisogna preparare qualcosa la sera, altrimenti non ci si fa la mattina a portarsi via il panino vegetale. La salsa di yogurt, per esempio, va fatta con uno yogurt normale di soia a cui si fa perdere la parte liquida facendolo colare in un pezzetto di stoffa o garza e a cui si aggiunge l'erba cipollina. Poi si acquistano mozzarelle di riso e pane tramezzino integrale a base vegetale e all'interno si spalma un po' di hummus poi la salsa yogurt e via via le verdure che più piacciono: tipo cavolo viola tagliato a julienne, lattuga, insalata belga amarognola...
Chi ha partecipato a Manualmente food riceverà via email il ricettario con queste e molte altre ricette realizzate durante i laboratori e gli show cooking. 

Per vedere altri miei post https://www.animaepasta.it/

Pane, olio e fantasia

Il cibo è piacere, ma anche cultura. Nella zona di Forlì e Cesena non mancano ottimi prodotti alimentari tipici e uno degli ingredienti fondamentale per cucinarli, che è la fantasia. Come non mancano locali dove si mangia bene, si fa intrattenimento intelligente e si tramandano tradizioni culinarie rinnovandole. Qui troverete storie di piatti tipici, nuovi locali che aprono, eventi gastronomici di richiamo, idee innovative da mettere in tavola e curiosità da versare nel bicchiere e bere tutte d'un fiato. Quindi prendete posto e buon appetito a tutti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CesenaToday è in caricamento