Trip Advisor, anzi no...Sex Advisor!

Sono rimasta colpita alcune sere fa, quando, ascoltando la radio in auto, la speaker dell’emittente radiofonica ha raccontato dell’idea di una giovane donna americana che, spinta dai migliori intenti del fare rete con tutti gli strumenti che la modernità ci sta offrendo, ha elaborato una nuova app, prendendo spunto dal grande successo che riscuote Trip Advisor.

L’arrembante signorina in questione ha pensato che, come si fa per ristoranti o alberghi, poteva essere utile e apprezzabile disporre di raccolta di giudizi anche sugli eventuali partner, consultandoli sfruttando la condivisione di informazioni ed evitando così di perdere tempo in “uomini-fregatura”, concentrando magari la propria attenzione su quelli che, a seconda delle ex partner, sono giudicati meritevoli almeno di una “visita”…

A parte un’ironica constatazione su come questa notizia smentisca la mancanza di solidarietà femminile, non si può non rimanere colpiti di come, mentre si protesta e ci si scandalizza per la continua oggettivizzazione cui è sottoposto il corpo femminile, fenomeno responsabile anche dei dilaganti disturbi dell’alimentazione, proprio una donna arrivi a privare di significato una relazione e una persona, al punto da ridurla ad un mero punteggio di valutazione, per di più in pubblico: insomma, una vera e propria ”esposizione in vetrina” della vita di coppia e dell’intimità, con tanto di pregi e soprattutto difetti precisamente elencati.

Certamente i social network ci hanno abituati già da tempo ad un calo drastico della sensibilità al pudore, trasformando momenti intensi e privati in fenomeni sotto gli occhi di tutti, ma tutto ciò non può che ridurre a niente il piacere della scoperta, del reciproco svelarsi e conoscersi, tappe fondamentali dell’innamoramento; peggio ancora, si nega la possibilità che una storia possa essere diversa da un’altra, pretendendo che il comportamento dell’uomo in questione sia standard, a prescindere dalla controparte femminile.

Anzi, l’approcciarsi a un partner sembra così diventare un’operazione commerciale: sfogliando un vero e proprio “catalogo”, sulla base dei propri bisogni o desideri, ciascuna può scegliersi il “prodotto” più adatto, considerando anche gli eventuali “difetti di fabbrica”!

Più rifletto e più resto stupita (o dovrei rimanerlo…) che un’iniziativa di questo tipo sia partita da una donna: il senso comune vorrebbe che fosse il maschio a raccontare e confrontare con gli amici le proprie “performance”, suscitando nelle donne il timore di vedersi oggetto di pesanti e spudorate chiacchiere “da bar”; ma ecco che il ribaltamento dei ruoli si ripropone: oggi sono queste che, senza peli sulla lingua, si lanciano in discorsi da far avvampare di vergogna, con dovizia di particolari e salaci commenti, come se la vera libertà sessuale passasse dal fare dei propri rapporti intimi un trattato di anatomia da condividere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Forse non è proprio questo il senso dell’essere donna, chissà se l’8 marzo appena passato è davvero la Festa della Donna!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento