Stress e ansie per colpa del Coronavirus? Ecco come affrontarle

Ci troviamo in un momento storico di emergenza globale, caratterizzato da scenari incerti e bruschi cambiamenti di abitudini di vita: è inevitabile il presentarsi dello stress. Ecco alcuni semplici rimedi proposti dall'OMS che possono aiutarci.

Come scritto dall'Istituto Superiore di Sanità e sostenuto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, è normale sentirsi tristi, confusi e spaventati durante una crisi. Ci troviamo in un momento storico di emergenza globale, caratterizzato da scenari incerti e bruschi cambiamenti di abitudini di vita: è inevitabile il presentarsi dello stress che deriva da questa situazione.

Sono colpiti dallo stress anche i bambini, più agitati, inquieti ed insistenti nelle loro richieste. È nostro dovere aiutarli, come suggerisce l’OMS. Anche loro hanno bisogno di essere rassicurati, di avere spiegazioni ed essere ascoltati.

Lo stress e l'ansia possono comportare dei meccanismi controproducenti, di conseguenza è opportuno arginare l'insorgere di questo tipo di emozioni negative.

Ecco allora alcuni semplici rimedi proposti dall'OMS che possono aiutarci.

I consigli dell'OMS per combattere lo stress

  • È normale sentirsi tristi, stressati, confusi o spaventati durante una crisi. Parlare con persone di cui ti fidi ti può aiutare. Contatta gli amici e la famiglia. 

  • Se devi rimanere a casa, mantieni uno stile di vita sano - dieta corretta, sonno, esercizio fisico - e i contatti sociali con i tuoi cari e i tuoi amici via e-mail e telefono. 

  • Non fumare, non bere alcolici o peggio ancora non usare droghe per affrontare le tue emozioni. 

  • Se ti senti sopraffatto dall’angoscia, parla con un operatore sanitario o con un consulente. Raccogli le informazioni che ti possano aiutare a determinare con precisione il rischio in modo da poter prendere precauzioni ragionevoli. 

  • Trova una fonte scientifica attendibile per restare aggiornato sulla situazione coronavirus, come il sito web dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) o una istituzione governativa del tuo paese: diffida dalle notizie che circolano sui social media e le cui fonti non sono verificabili.

  • Cerca di limitare la preoccupazione e l'agitazione riducendo il tempo che tu e la tua famiglia trascorrete guardando o ascoltando i media che percepisci come sconvolgenti.

  • Ricorda come in passato hai affrontato le avversità della vita per gestire le tue emozioni durante il momento difficile di questa emergenza.

Cinque benefici delle piante grasse che non conoscevi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Agro-alimentare, il Gruppo Amadori cede Fattoria Apulia: l'operazione 

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Fischietti di San Giovanni e mazzetti di lavanda, sarà una festa sobria ma ci sarà

  • Eccesso di movida in centro, un weekend di segnalazioni: "Così perdiamo tutti"

Torna su
CesenaToday è in caricamento