Cura della persona

Ammorbidente naturale fai da te: sei ricette facili ed ecologiche

Diminuire l'impatto ambientale, risparmiare e proteggere la pelle: ecco le ricette più semplici per realizzare un ammorbidente naturale in casa

Diminuire l'impatto ambientale e preservare la pelle più delicata sono due vantaggi dell'utilizzare prodotti naturali al posto del classico ammorbidente per il bucato. Questo prodotto, che ha il vantaggio di rendere i panni morbidi e profumati all'uscita dalla lavatrice, è però, nella maggior parte dei casi molto inquinante ed, essendo utilizzato nell'ultima parte del lavaggio, lascia residui sui tessuti, che potrebbero irritare le pelli più delicate, come quelle dei bambini. Esistono in commercio ammorbidenti ecologici e con ingredienti naturali, ma la soluzione fai da te è sicuramente economica, veloce e naturale. Ecco alcuni prodotti che si possono utilizzare:

Ammorbidente fatto in casa con l'acido citrico

L'acido citrico ha molte proprietà tra le quali quella di rendere i tessuti più morbidi e quella di eliminare il calcare. In lavatrice può quindi avere una doppia funzione. Questo prodotto completamente naturale ha un costo molto contenuto e si reperisce facilmente in erboristeria e, ultimamente, anche nei supermercati. Per preparare una soluzione al 10/15% da inserire nella vaschetta della lavatrice è necessario sciogliere 150 grammi di acido citrico  in 1 litro di acqua demineralizzata; si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale per profumare. Si utilizzano circa 100 ml di prodotto per 4-5 chili di bucato nella vaschetta dell’ammorbidente.

Ammorbidente naturale con il bicarbonato

Anche il bicarbonato di sodio, presente il tutte le cucine, è considerato un ottimo ammorbidente naturale. Oltre ad ammorbidire i tessuti, ha anche un azione addolcente sull'acqua, libera il campo all’azione dei tensioattivi facilitando il lavaggio, svolge un'azione anticalcare, proteggere i tessuti ed elimina gli odori sgradevoli. In lavatrice si usa in maniera molto semplice, versandone mezzo bicchiere all'interno del cestello.

Ammorbidente fai da te con aceto bianco

L'aceto è un altro ingrediente che quasi tutti hanno in casa, ha un costo molto contenuto e può svolgere diverse azioni: è un ottimo anticalcare, elimina i cattivi odori, rende i tessuti morbidi e favorisce la degradazione naturale di enzimi e residui di detersivi, contribuendo a eliminare la potenziale carica allergenica rimasta nei tessuti. Unica accortezza: l'aceto potrebbe avere un'azione corrosiva su tubi e parti metalliche della lavatrice, per cui non va usato quotidianamente. Per avere un'ammorbidente fai da te basta mescolare un litro di aceto di vino bianco con qualche goccia di olio essenziale di lavanda, di menta o di agrumi, per profumare gradevolemente il bucato.

Ammorbidente naturale con bicarbonato e sale

Il bicarbonato può essere utilizzato anche mescolato con il sale per ottenere un prodotto capace anche di pulire in profondità, con un'azione deodorante. Si può preparare un composto mescolando qualche tazza di sale e bicarbonato, aggiungendo, a piacere, dell'olio essenziale di lavanda o di agrumi. Bastano due o tre cucchiai del composto nel cestello della lavatrice poco prima del risciacquo per avere un bucato morbido e profumato.

Le palline ammorbidenti in lana

Le palline ammorbidenti sono una soluzione completamente naturale, ecologica ed economica per donare al bucato grande morbidezza. Realizzate in pura lana organica, queste palline vanno inserite nell'asciugatrice per assorbire l'umidità, ridurre i tempi di asciugatura e le pieghe e lasciare i capi morbidissimi, se si aggiunge qualche goccia di olio essenziale profumeranno anche il bucato. Queste palline hanno un grande vantaggio, sono riutilizzabili.

Le noci del sapone

Le noci del sapone sono i frutti essiccati della pianta Sapindus Mukorossi. Sono completamente naturali, biodegradabili, ipoallergeniche e non inquinanti: agiscono a contatto con l'acqua tiepida o calda rilasciando saponine naturali, sono inoltre dotate di proprietà detergenti, antibatteriche e disinfettanti. Le noci del sapone vengono quindi utilizzate al posto del comune detersivo per la lavatrice: puoi usare da 4 (bucato poco sporco) a 8 (bucato molto sporco) mezzi gusci di noci del sapone, sminuzzate e inserite nel cestello della lavatrice all’interno di un sacchetto di cotone. Inoltre, si possono riutilizzare per 2/3 volte prima di buttarle nei rifiuti organici, sono efficaci dai 40 gradi in su e possono essere accompagnate da alcune gocce di olio essenziale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ammorbidente naturale fai da te: sei ricette facili ed ecologiche

CesenaToday è in caricamento