rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Alimentazione

La rivisitazione di un cocktail: come fare il Mojito analcolico

Gli ingredienti sono simili a quelli della ricetta originale, escludendo il rum bianco. Ecco come si prepara

Lime, menta, zucchero, danno l'aroma ad uno dei cocktail più amati in tutte le stagioni, il Mojito. Ma in estate, con il caldo, non sempre è adatto visto che contiene alcool. C'è un'alternativa dissettante e rinferscante, adatta agli astemi o magari a chi non vuole bere alcol. Il Mojito analcolico si può gustare sia come aperitivo,  ma  anche in ogni momento della giornata per dissetarsi o brindare.

Gli ingredienti sono simili a quelli della ricetta originale, escludendo il rum bianco. Ecco come si prepara.

La ricetta del Mojito analcolico

Ingredienti per un cocktail

  •     50 ml succo di lime (circa 1 lime)
  •     2 cucchiaini di zucchero di canna
  •     1 rametto di menta
  •     q.b. ghiaccio tritato
  •     100 ml circa di acqua gassata o acqua tonica
  •     100 ml circa di lemon soda 

Per decorare il Mojito analcolico

  •     1 fetta lime
  •     q.b. menta

Strumenti

  •     1 Bicchiere tumbler alto oppure 1 Bicchiere da 30 cl circa
  •     1 Pestello oppure 1 Cucchiaio di legno
  •     1 tritaghiaccio oppure 1 Mixer

Preparazione

Per fare il mojito analcolico si parte lavando con cura sia la menta che i lime, poiché entrambi verranno immersi nel cocktail. Poi, si procede tagliando lime in quattro spicchi e mettendo sul fondo del bicchiere lo zucchero di canna e aggiungndo il succo di lime appena spremuto. Sempre sul fondo del bicchiere vanno aggiunti anche  un paio degli spicchi di lime precedentemente spremuti e il rametto di menta.  A questo punto bisogna pestare con forza la menta e gli spicchi di lime, per sprigionare a fondo il loro aroma, impregnandoli con lo zucchero di canna. In alternativa, se non si ha un pestello, si può utilizzare il manico di un cucchiaio di legno.

Il ghiaccio tritato è un ingrediente fondamentale a questo punto della ricetta, per prepararlo si possono usare un tritaghiaccio, ma anche un frullatore o un mixer, prestando però attenzione a non danneggiarli, o, in alternativa, mettere il ghiaccio all’interno di un canovaccio pulito e pestarlo con un pestacarne. L’importante è tritare il ghiaccio grossolanamente, così da evitare che si sciolga subito. Il ghiaccio tritato va aggiunto agli altrio ingredienti nel bicchiere,  e poi irrorato con l’acqua frizzante e la soda al limone in parti uguali (circa 100 ml di ognuna). Si conclude mescolando e guarnendo il mojito analcolico con una fettina di lime e qualche fogliolina di menta. Ed ecco il cocktail.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rivisitazione di un cocktail: come fare il Mojito analcolico

CesenaToday è in caricamento