"Settimana dell'asma": al Bufalini consulenze gratuite per pazienti asmatici

La prenotazione deve essere effettuata telefonando esclusivamente al numero verde 800.628989 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Anche quest’anno il servizio di Pneumologia dell’unità operativa Medicina Interna dell’Ospedale Bufalini di Cesena aderisce da lunedì 3 a venerdì 7 giugno a “Asma week”, evento nazionale di consulenze specialistiche e test del respiro gratuiti per pazienti asmatici promosso da FederAsma e Allergie Onlus.

Sono 40 le visite che si rendono disponibili al Bufalini per i pazienti già affetti da sintomi respiratori suggestivi per asma e asma bronchiale. La prenotazione deve essere effettuata telefonando esclusivamente al numero verde 800.628989 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La visita gratuita – tiene a precisare il dottor Beniamino Praticò, pneumologo direttore dell’Unità Operativa di Medicina Interna dell’ospedale Bufalini - è solo un aspetto dell’iniziativa che non si propone di effettuare visite “a tappeto”, bensì di sensibilizzare i cittadini sulle caratteristiche della malattia, sottolineando in particolare l’importanza della prevenzione e della  diagnosi precoce. “L’asma – spiega il dottor Praticò - è una malattia infiammatoria delle vie respiratorie che determina una chiusura parziale ,rapida e progressiva dei bronchi, causando respiro fischiante, tosse e difficoltà respiratoria.  Può essere causata da fattori allergici domestici come gli acari della polvere  e i derivati epiteliali di animali domestici o ambientali come i pollini di piante molto comuni che presentano un diverso impatto stagionale. Pur essendo l’allergia una delle cause più rilevanti di questa patologia, ci sono molte persone asmatiche che non sono allergiche: in questi casi tra i principali responsabili ci sono le infiammazioni e i disturbi delle vie aeree superiori (per esempio rinosinusiti o polipi nasali), i disturbi gastro-esofagei (per esempio il reflusso), talvolta i farmaci (antibiotici e antinfiammatori), lo stress psichico , l’obesità e ultimo ma non come importanza, il fumo sia attivo che passivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Sensi e la fidanzata cesenate in tandem sul monopattino, la foto proibita su Instagram

  • Il virus penetra in un'altra scuola superiore, tutta la classe in quarantena

  • Un altro caso di Covid in classe, positiva una bambina della scuola elementare

  • Coronavirus, nuovo caso a Bagno di Romagna: tamponi per i contatti stretti

  • Col monopattino elettrico in autostrada, scusa incredibile del ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento