rotate-mobile
Attualità

Ripartono le attività porta a porta dei Testimoni di Geova sospese per il Covid

La loro attività in presenza era stata sospesa nei luoghi pubblici nel marzo 2020 a causa della pandemia di Covid-19

Dopo una pausa di 30 mesi a motivo della pandemia, dal primo  settembre i Testimoni di Geova tornano in tutto il mondo a svolgere quello per cui sono soprattutto noti: l’evangelizzazione di porta in porta. Nell’occasione verrà offerto a tutti il primo corso interattivo per conoscere la Bibbia. Anche i 3000 testimoni di Geova della provincia di Forlì riprenderanno questa fase delle loro attività.

 
Roberto Guidotti portavoce locale per l’Emilia Romagna, ha detto: “Pandemia, guerre, crisi economica, problemi sociali: questi due anni e mezzo ci hanno tolto molte delle certezze che avevamo. La Bibbia però può aiutarci a ricostruire delle certezze migliori, più solide. Il corso biblico interattivo combina testo scritto, immagini, video e audio, permettendo a persone di ogni età di comprendere in modo semplice il messaggio di speranza delle Sacre Scritture”. L'anno scorso i Testimoni hanno tenuto ogni mese in media cinque milioni di corsi biblici in tutto il mondo, di cui 100.000 solo in Italia. Il programma del corso permette di imparare ciò che la Bibbia insegna su vari argomenti, per esempio, come trovare la felicità, perché l’odio e la sofferenza non fanno che aumentare e quale futuro ci aspetta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartono le attività porta a porta dei Testimoni di Geova sospese per il Covid

CesenaToday è in caricamento