rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Attualità

Il vescovo celebra messa per i commercianti, Confcommercio: "Ci rifacciamo alla dottrina sociale della Chiesa"

"La dottrina sociale della chiesa e il magistero papale sono bussole che orientano la nostra opera di corpo intermedio orientata non solo a tutelare interessi e esigenze delle imprese, ma all’intero benessere del territorio"

Vicinanza piena alla semina educativa, religiosa, ma anche volta alla coesione sociale della curia cittadina. L’hanno espressa il presidente Confcommercio Augusto Patrignani, a nome della giunta e dei vertici direttivi di Confcommercio cesenate, al vescovo Douglas Regattieri che guida la diocesi di Cesena-Sarsina, che ha celebrato come ogni anni la messa in preparazione al Natale nella sede associativa di via Giordano Bruno.

“Si tratta di un appuntamento  a cui teniamo molto e che corona un anno di lavoro - spiega il presidente Augusto Patrignani - rafforzando lo spirito comunitario e dicondivisione tra staff, dirigenti, imprenditori. La dottrina sociale della chiesa e il magistero papale sono bussole che orientano la nostra opera di corpo intermedio orientata non solo a tutelare interessi e esigenze delle imprese, ma all’intero benessere del territorio in una logica di sviluppo, sostenibilità ed equità che premi il lavoro come forma di realizzazione di sé al servizio della comunità. Abbiamo sottolineato al vescovo che Confcommercio accoglie ogni giorno l’appello di papa Francesco lanciato in piazza del Popolo nel corso della sua memorabile visita cittadina di qualche anno fa, quando invitò a non stare al balcone, ma a tirarsi su le maniche e portare ciascuno il proprio contributo per li miglioramento della vita sociale”.

“Quello che è importante - rimarca il presidente Patrignani - è incrementare sempre di più la interazione con la nostra chiesa locale e i suoi bracci operativi sul sociale, a partire dalla Caritas ,risorse straordinarie per la città, e valorizzare il ruolo educativo e formativo che la diocesi svolge sui nostri bambini e ragazzi avviandoli ai valori  e preservandoli alle insidie nel loro percorso di crescita. La chiesa locale è una irrinunciabile risorsa anche della città laica”. Il vescovo nella sua omelia si è soffermato sul bisogno di pace del mondo sulla necessità di una maggiore unione tra i popoli, alla base di ogni prosperità materiale spirituale, auspicando la fine il più rapida possibile del conflitto tra Russia e Ucraina, toccando il cuore dei partecipanti alla liturgia.

Ci siamo ripromessi di intensificare i rapporti con la chiesa locale - aggiunge il presidente Partigiani - in particolare sul versante educativo e formativo, dopo che quest’anno il nostro ente di formazione Isco in collaborazione con la Fondazione Almerici  Castelvecchio che alla curia locale fa capo abbiamo promosso un importante iniziativa formativa in favore degli studenti diplomanti del Serra per velocizzare i tempi di inserimento nel mondo del lavoro coinvolgendo le aziende del territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vescovo celebra messa per i commercianti, Confcommercio: "Ci rifacciamo alla dottrina sociale della Chiesa"

CesenaToday è in caricamento