Gaetano Foggetti è il nuovo presidente di Ail Forlì-Cesena Odv

Gaetano Foggetti, 54 anni giornalista professionista, è il nuovo presidente di Ail Forlì-Cesena Odv, sezione provinciale dell’Associazione italiana leucemie, linfomi e mieloma.

Gaetano Foggetti, 54 anni giornalista professionista, è il nuovo presidente di Ail Forlì-Cesena Odv, sezione provinciale dell’Associazione italiana leucemie, linfomi e mieloma. Il sodalizio di volontariato nei giorni scorsi ha anche rinnovato il proprio Consiglio di amministrazione, portandolo da 9 a 11 componenti.  Per quanto riguarda il territorio forlivese ne fanno parte Redo Camporesi, Mauro Collina, Piero Lerede, Paola Foggetti, Angela Rossi e Laila Tentoni; per il Cesenate, Costante Amadori, Susy Patrignani, Cristina Campana e Luciano Guardigni, quest’ultimo presidente uscente. Carica che ha ricoperto negli ultimi cinque anni.    Per Foggetti è un ritorno al vertice dell’Ail provinciale che ha già guidato dal 2002 al 2014. 

“Ringrazio prima di tutto il dottor Guardigni per l’impegno profuso alla guida dell’associazione – sottolinea Foggetti – e i soci che hanno voluto confermarmi la loro fiducia. L’Ail provinciale compie quest’anno un quarto di secolo di vita ed è impegnata nell’elaborazione del suo primo bilancio sociale che presenterà il prossimo autunno. Tra le priorità del nostro impegno c’è la lotta a tutte le malattie del sangue, che abbiamo sempre affrontato sostenendo progetti di ricerca scientifica, supportando il lavoro dei medici specialisti in forza all’équipe ematologica dell’Irst-Irccs di Meldola e dell’ospedale “Bufalini” di Cesena e l’assistenza al domicilio dei malati. La riforma del Terzo settore ci spinge ad accettare nuove e complesse sfide per migliorare l’efficacia della nostra azione e divulgare il nostro messaggio di solidarietà ad una parte sempre maggiore della popolazione”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sezione provinciale dell’Ail è stata fondata nel 1995 e da allora raccoglie fondi per finanziare la ricerca scientifica contro tutte le malattie del sangue e sostenere i contratti di giovani medici specialisti ematologi prima del loro ingresso nella pianta organica del Servizio sanitario pubblico. Su tutto il territorio di Forlì-Cesena, poi, garantisce dal 2002 con proprie risorse il Servizio di assistenza domiciliare ematologica. Nell’ottobre scorso ha inaugurato la sua nuova sede in viale Roma, 88 a Forlì. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento