Bagno di Romagna, contributi regionali per i centri estivi

Infatti, la Regione Emilia Romagna concede contributi a sostegno delle famiglie per la frequenza di centri estivi accreditati per bambini e ragazzi da 3 a 13 anni (nati dal 2005 al 2015).

E'  stato pubblicato il bando per ricevere un contributo regionale per i centri estivi. Infatti, la Regione Emilia Romagna concede contributi a sostegno delle famiglie per la frequenza di centri estivi accreditati per bambini e ragazzi da 3 a 13 anni (nati dal 2005 al 2015).

Per richiedere il contributo, è necessario che le famiglie risiedano nel Comune di Bagno di Romagna, che entrambi i genitori lavorino e che l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente del nucleo famigliare (ISEE), applicabile a prestazioni agevolate rivolte a minorenni, non superi 28.000 €. Il contributo alla singola famiglia, per ogni bambino, è determinato a copertura della retta settimanale sino ad un massimo di 70,00 € a settimana, per un massimo di tre settimane di effettiva presenza.

Come si fa?
Le domande devono essere presentate dal 2 al 21 maggio esclusivamente online, pena IRRICEVIBILITA’ utilizzando credenziali fedERa. Per coloro che non sono registrati in fedERa è possibile farlo in tempo reale accedendo al seguente link: https://unionevallesavio.it/federa Nella domanda sarà richiesto di indicare i centri estivi in ordine di priorità per la richiesta del contributo. L'erogazione sarà condizionata all'effettiva frequenza

Cosa Occorre?
Residenza nel Comune di Bagno di Romagna
Età compresa tra i 3 anni e i 13 anni (nati dal 2005 al 2015)
Entrambi i genitori occupati (o uno solo, in caso di famiglie mono genitoriali) ovvero lavoratori dipendenti, parasubordinati, autonomi o associati, comprese le famiglie nelle quali anche un solo genitore sia in cassa integrazione, mobilità oppure disoccupato che partecipi alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio; 
Indicatore della Situazione Economica Equivalente del nucleo famigliare (ISEE), applicabile a prestazioni agevolate rivolte a minorenni, non superiore a 28.000 €.
Iscrizione a uno più Centri Estivi fra quelli accreditati.

I centri estivi rappresentano un aiuto concreto per i genitori che lavorano, dichiarano- il Sindaco Marco Baccini e Assessore all’istruzione Enrica Lazzari- siamo consapevoli che siano una risorsa indispensabile nei mesi di chiusura delle scuole, per i figli, un punto di riferimento educativo, di aggregazione, crescita, divertimento e sport. Infatti queste attività educative spesso sono una fondamentale risorsa per alcune famiglie, - continuano Sindaco e Assessore- e in questi anni, abbiamo cercato soluzioni a sostegno del servizio, quindi condividiamo pienamente la scelta della Regione di attivare un aiuto concreto per quelle famiglie che hanno difficoltà economiche a sostenere il costo della retta dei centri estivi.

"Il Comune di Bagno di Romagna, ha pubblicato sul proprio sito e nel materiale pubblicitario dell’offerta dei Centri estivi 2018, l’elenco dei Soggetti gestori presso i quali le famiglie, che intendono presentare domanda per l’assegnazione del contributo sotto forma di abbattimento della retta, potranno iscrivere i bambini e i ragazzi per il periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche (giugno/settembre 2018). Inoltre, tutte le domande di contributo presentate, riferite alla retta di iscrizione, saranno considerate sia ai fini del contributo regionale, sia ai fini dei contributi comunali. Per quel che riguarda il contributo regionale, a seguito della raccolta delle domande, verrà elaborata una graduatoria distrettuale delle famiglie individuate come possibili beneficiari del contributo, fino ad esaurimento del budget distrettuale" si legge in una nota comunale firmata dal sindaco Baccini.

"La graduatoria verrà stilata sulla base del valore ISEE, in modo decrescente, con priorità, in caso di valore ISEE uguali, alla famiglia con il minore di età inferiore. Il Comune verserà direttamente al centro estivo i contributi assegnati alla famiglia, previa verifica dell’effettiva frequenza e la famiglia verserà al centro estivo l’eventuale quota residua a copertura della retta. Il Comune di Bagno di Romagna, qualora non fosse assegnato il contributo regionale, riconosce con risorse proprie i contributi per la partecipazione al centro estivo organizzato presso i locali del nido d’infanzia comunale da ASP rivolto ai bambini di scuola materna e prematerna uno sconto del 30% sulla retta a partire dal 2° figlio frequentante il servizio". 

Tutte le informazioni sono pubblicate sul sito del Comune di Bagno di Romagna o possono essere richieste all’Ufficio Scuola (0543/900430, email l.cangini@comune.bagnodiromagna.fc.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento