Domenica, 17 Ottobre 2021
Animali

Ippodromo, polemiche per la morte di un cavallo durante una corsa: "Troppe gare, non sono oggetti inanimati"

"Sabato 28 agosto, all'ultima corsa di trotto dell'Ippodromo del Savio di Cesena, durante il Premio Iglesias, il cavallo Alleluia LZ (114 corse a 5 anni) è caduto a terra in pista. E' morto"

Non mancano le polemiche per la morte di un cavallo all'Ippodromo cittadino, durante le corse di sabato scorso. La notizia è rimbalzata su diversi siti specializzati, tra cui "Horse Angels Odv".  "Sabato 28 agosto, all'ultima corsa di trotto dell'Ippodromo del Savio di Cesena, durante il Premio Iglesias, il cavallo Alleluia LZ (114 corse a 5 anni) è caduto a terra in pista. E' morto". 

E' critico il presidente di Italian Horse Protection Onlus, Sonny Richichi, che protesta per le troppe gare e i troppi sforzi, a cui sarebbero sottoposti gli animali."Crea sconcerto la morte in pista di Alleluja LZ, che partecipava all’ultima corsa di trotto delle 23,40 sabato scorso all’ippodromo di Cesena. E nell’ippica fa davvero impressione, forse più che in altri ambiti, sapere che i cavalli vengono messi in pista a meno di due anni, quando il loro apparato muscolo-scheletrico non può dirsi completamente sviluppato prima dei 4-5 anni”. 

“Nel video della gara - racconta Richichi - non c’è il momento in cui l’animale si accascia in pista ma lo si vede in un fotogramma, mentre gli speaker dichiarano che c’è un cavallo a terra e in lontananza si vedono persone accorrere. Fonti del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ci confermano che il cavallo è morto. Si sospetta un aneurisma ma non c’è conferma ufficiale al momento. Sappiamo che sono stati fatti i prelievi per l’esame antidoping, i cui risultati dovrebbero arrivare a breve”.

Nella chiusura non manca una riflessione critica: “Qualunque sia stata la causa di morte, se un cavallo di soli 5 anni ha già disputato 116 corse, la prima delle quali a 2 anni, evidentemente siamo di fronte a un sistema sballato. Un sistema che mostra di considerare ancora oggi i cavalli come oggetti inanimati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ippodromo, polemiche per la morte di un cavallo durante una corsa: "Troppe gare, non sono oggetti inanimati"

CesenaToday è in caricamento