Un'invasione di baby calciatori in Riviera per la sesta Romagna Cup

In occasione del ponte del 2 giugno, Adriasport manda in campo ben 120 squadre in rappresentanza di 70 club provenienti da tutta Italia e di tre Paesi europei (Albania, Germania e Svizzera)

Continua, confortato dal buon successo organizzativo e di partecipazioni, il calendario dei tornei di calcio giovanili organizzati da Adriasport, l’agenzia cervese specializzata da oltre dieci anni nell’organizzazione e nella promozione di eventi sportivi calcistici in Italia e all’estero. In occasione del ponte del 2 giugno, Adriasport manda in campo ben 120 squadre in rappresentanza di 70 club provenienti da tutta Italia e di tre Paesi europei (Albania, Germania e Svizzera), che si contenderanno la “Romagna Cup”, giunta alla sesta edizione. Otto i campi di gara, dislocati tra Cervia (tra cui il “Todoli”), Cesenatico (su tutti il “Moretti”) e Gatteo Mare, e ben 11 le categorie giovanili presenti (Primi Calci 2009 e 2008, Pulcini 2007 e 2006, Esordienti 2005 e 2004, Giovanissimi 2003 e 2002, Allievi 2000 e 2001), cui si aggiungono i tornei di calcio femminile Under 17 e Open.

La Romagna Cup, che si svolge in collaborazione con il Bakia Cesenatico, sarà inaugurata ufficialmente venerdì alle ore 20.30 allo Stadio “Todoli” di Milano Marittima, alla presenza delle principali autorità calcistiche della provincia e della regione; ci sarà la sfilata di tutte le squadre partecipanti e uno spettacolo pirotecnico di benvenuto. Poi subito spazio alle partite (ne sono previste oltre 300) che occuperanno venerdì 2 e l‘intera giornata di sabato 3 giugno. Le finali sono in calendario per la mattina e il pomeriggio di domenica 4 giugno. Bel calcio e Fair Play la faranno da padroni e come accade ormai regolarmente nel corso di queste manifestazioni, le gare delle categorie Primi Calci, Pulcini saranno gestite con la formula dell’auto-arbitraggio, cioè saranno gestite e condotte in campo dai bambini, che saranno i soli protagonisti del gioco, mentre dagli Esordienti ci saranno gli arbitri e per Giovanissimi, Allievi e Juniores a dirigere le gare saranno gli arbitri della Figc delle sezioni AIA di Forli Cesena e Ravenna.

A dare valore alla manifestazione non c’è solo l’aspetto prettamente sportivo: i grandi numeri della parte agonistica andranno a braccetto con i numeri delle presenze attese fra giocatori, dirigenti e genitori al seguito (tremila persone che alloggeranno nei 40 hotel di Cesenatico e Cervia convenzionati con Adriasport, che genereranno 9mila presenze) facendo sì che questo evento abbia un forte impatto dal punto di vista turistico, confermando come lo sport sia un grande strumento di sostegno e di promozione del turismo. E la presenza di club provenienti da Albania, Germania e Svizzera non fa che allargare gli orizzonti dell’ospitalità romagnola e dell’accoglienza della nostra Riviera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • La stradina di campagna è stretta, il camion resta 'incagliato': arriva la Polizia Locale

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

Torna su
CesenaToday è in caricamento