Rugby, conto alla rovescia per la settima edizione del Torneo delle Sei Regioni

A due settimane dallo svolgimento della manifestazione è Giacomo Berdondini, direttore Generale del Romagna RFC, a fare il punto su questa edizione del Sei Regioni

Si sono chiuse le iscrizioni all’edizione 2016 del Torneo delle Sei Regioni, la manifestazione dedicata al rugby giovanile organizzata dal Romagna RFC, che si svolgerà allo Stadio del Rugby di Cesena nelle giornate di giovedì 24 e venerdì 25 marzo. Sulla scia delle precedenti annate, caratterizzate da una costante crescita della competizione, il programma di questa settima edizione si preannuncia ricchissimo, vista l’articolazione nei tre tornei dedicati alle categorie under 14, under 16 e under 18, formula che ha contraddistinto le ultime due annate del torneo.

Nonostante il nome della manifestazione mantenga l’ispirazione al Torneo delle Sei Nazioni, saranno 9 le regioni rappresentate (Marche, Puglia, Toscana, Umbria, Emilia Romagna, Abruzzo, Lombardia, Veneto, Lazio), per un totale di 29 squadre coinvolte suddivise nelle tre categorie, con 16 formazioni impegnate nel Torneo Under 14, 9 nel Torneo Under 16 e 4 nella competizione dedicata agli Under 18. Tutte le squadre saranno impegnate in entrambe le giornate di svolgimento della manifestazione (giovedì le fasi di qualificazione, venerdì le finali), nell’ottica di garantire il massimo confronto tra i partecipanti, filosofia che da sempre ispira il torneo e che si traduce in oltre 80 incontri in programma nelle due giornate.

Insieme a società ormai veterane della manifestazione, in primis Sambuceto, Firenze e Perugia, sempre presenti fin dal 2010, prenderanno parte a questa edizione anche alcune new entry, come le squadre bolognesi dei Cinno e dei Crecca, il Falconara, Rugby Experience L’Aquila e la rappresentativa pugliese, tutte impegnate nel torneo Under 14, e i Medicei, partecipanti al quadrangolare Under 18. Protagonisti della manifestazione anche le Selezioni del Romagna RFC Juniores, in rappresentanza di tutta la Franchigia Romagna Rugby.

Visti i numeri di questa edizione, che porteranno a Cesena circa 500 tra atleti e accompagnatori, la macchina organizzativa è imponente e potrà contare sulle strutture dello stadio del Rugby di Cesena, che con i suoi tre campi da gioco farà da sfondo agli incontri. Anche in questa edizione si rinnova la partnership tra Romagna RFC e l’Istituto Professionale Versari Macrelli di Cesena, attraverso la presenza degli studenti allo Stadio del Rugby per tutta la durata della manifestazione a supporto dello staff del Romagna RFC. È inoltre stata confermata la collaborazione con Asshotels di Cesenatico attraverso le convenzioni riservate alle squadre ospiti per il soggiorno nelle strutture alberghiere locali.

A due settimane dallo svolgimento della manifestazione è Giacomo Berdondini, direttore Generale del Romagna RFC, a fare il punto su questa edizione del Sei Regioni: “Siamo davvero orgogliosi di quanto questa manifestazione stia crescendo, lo conferma il considerevole numero di adesioni arrivate in questi mesi. Purtroppo non abbiamo potuto accogliere tutte le richieste di partecipazione, dovendo escludere alcune società, che ci auguriamo di ritrovarle in futuro. Questa manifestazione da sempre rappresenta un appuntamento importante per tutto il nostro movimento e ci prepariamo a questa nuova edizione con grande slancio, con l’obiettivo di far vivere ai ragazzi che parteciperanno una esperienza significativa dentro e fuori dal campo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento