Viscomi riaddrizza il derby, un brutto Cesena strappa un punto alla Savignanese

Un gol di Viscomi riacciuffa la Savignanese, che sfiora l'impresa grazie a Longobardi. Al Morgagni di Forlì il Cavalluccio soffre ma torna a + 5 dal Matelica

Una zampata di Viscomi riaddrizza un derby che si era messo davvero male per il Cesena. Bianconeri in sofferenza per tutta la partita dopo il gol della Savignanese col bomber Longobardi. Il pareggio del difensore dà un po' di ossigeno al Cavalluccio che ristabilisce le distanze col Matelica, che torna a -5 dagli uomini di Angelini. Grande prestazione degli uomini di Oscar Farneti, che hanno assaporato i tre punti, sfumati solo nel finale. Prestazione davvero deludente per i bianconeri, che si tengono stretto il punto guadagnato al Morgagni.

Quasi 2000 i tifosi bianconeri arrivati al Morgagni di Forlì per l'ultimo derby della stagione. Per allungare in classifica sul Matelica Angelini si affida a Zammarchi a supporto degli inamovibili Alessandro e Ricciardo. Forfait dell'ultima ora per Tortori, che non è neanche in panchina. La Savignanese, guidata dal veterano Oscar Farneti, con 40 punti in classifica è già virtualmente salva, ma cerca il risultato di prestigio. In Coppa Italia diede il primo dispiacere della stagione al Cesena.

La cronaca

Nella prima fase le squadre si studiano, su un terreno di gioco reso pesante dalla pioggia. Nei primi 20 minuti non succede praticamente niente, con una Savignanese messa ottimamente in campo da Oscar Farneti. Al minuto 22 il primo sussulto bianconero. Punizione dal limite dell'area, Valeri sceglie la potenza, il suo mancino finisce abbondantemente a lato. Al 24' gran botta di Riccardo Manuzzi col sinistro, ma Agliardi respinge, primo squillo della Savignanese. Al 29' punizione da posizione pericolosissima per gli uomini di Farneti, ma il tiro di Longobardi viene deviato dal muro bianconero in barriera e finisce in corner. Passa solo un minuto e la Savignanese sblocca, a sorpresa, la partita. Longobardi sfrutta alla perfezione un cross dalla destra, De Feudis scivola e abbatte anche Benassi, per il numero 9 è un rigore in movimento, Agliardi non può niente. Il Cesena si trascina fino alla fine del primo tempo, una prima frazione a dir poco incolore per il  Cavalluccio, incapace di creare una sola occasione da gol. 

A inizio ripresa Angelini sacrifica Agliardi per schierare Tonelli al posto di Zammarchi, tra i pali va Sarini. Un cambio per motivi anagrafici, un under in porta consente l'ingresso di Simone Tonelli, chiamato a cambiare faccia al Cesena. Al quarto d'ora il tecnico del Cesena si gioca anche la carta Fortunato al posto di Biondini. Bisogna aspettare il 18 del secondo tempo per la prima occasione da rete dei bianconeri. Fortunato sfrutta un rimpallo favorevole e calcia con potenza da fuori area, Pazzini è bravo a deviare in corner. . Al 21' palla invitante in area per Ricciardo, ma il numero 9 scivola, a dimostrazione che non è davvero serata. Al 24' esce un Longobardi stremato, al suo posto Guidi. Un Cesena letteralmente imbrigliato dagli uomini di Farneti, protagonisti di un capolavoro tattico. Al 39'arriva il classico episodio che serviva al Cesena. Dopo un calcio di punizione, sponda perfetta di Noce, Tonelli colpisce incredibilmente la traversa da pochi passi ma arriva Viscomi come un falco che insacca in rete. Al 46' Valeri ha addirittura la chance per il 2-1, ma il tiro secco del terzino si spegne sull'esterno della rete. Al 50' colpo di testa ancora di Viscomi da posizione ravvicinata, ma Pazzini in due tempi salva il risultato. Sarebbe stata una punizione davvero troppo severa per la Savignanese.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Bloccarono i cancelli dell'azienda: "Per 14 lavoratori licenziamento definitivo, pronta la causa"

  • Per chi culla il sogno di comprare casa, la banca apre le porte col "Mutuo Day"

Torna su
CesenaToday è in caricamento