Rugby, il Romagna batte il Civitavecchia e conquista la Serie A

Il risultato si sigilla sul 26-17 e per il Romagna, sostenuta da un pubblico numeroso e caloroso, possono partire i festeggiamenti per il ritorno in Serie A dopo cinque anni

Il Romagna si aggiudica per 26-17 lo spareggio promozione con il Civitavecchia e vola in Serie A. La vittoria conquistata a Perugia al termine di una finale che non poteva che essere sofferta segna l’epilogo di una stagione da incorniciare per il gruppo romagnolo, che anche in quest’ultima fatica ha mostrato una grande personalità e solidità, riuscendo ad avere la meglio su un avversario esperto e sempre insidioso.

Fin dalle prime battute le due squadre si fronteggiano a viso aperto, per cercare subito di spezzare l’equilibrio: il Romagna si affida a due calci di punizione per portarsi in vantaggio, ma il piede di Donati non trova i pali. I galletti tengono bene il campo ma è il Civitavecchia a marcare i primi punti, al 21’ con la meta di Giancarlini trasformata da Calandro. Lo stesso Calandro al 28’ tenta l’allungo da calcio piazzato, ma senza riuscirci. Il Romagna continua a macinare gioco e prova a mettere pressione, fino a trovare, proprio allo scadere del parziale la meta con Onofri. Donati trasforma, così da ristabilire la parità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bisogna aspettare il 12’ della ripresa perché lo score torni a sbloccarsi: è Di Franco a mettere a segno la meta che riporta in avanti i galletti, ma dopo poco un calcio di punizione permette ai laziali di tenersi in scia. I galletti però tengono alta l’attenzione e grazie alla superiorità del pacchetto di mischia tengono sotto scacco il Civitavecchia, assicurandosi al 28’ una meta di punizione che porta avanti per 19-10. Non basta per chiudere i conti perché il Civitavecchia torna a farsi sotto con una meta trasformata che rimette in discussione l’esito della partita, spostando il parziale sul 19-17. Il finale è nel segno del Romagna, che si riporta a distanza di sicurezza grazie a un’altra meta di punizione assegnata dall’arbitro: il risultato si sigilla sul 26-17 e per il Romagna, sostenuta da un pubblico numeroso e caloroso, possono partire i festeggiamenti per il ritorno in Serie A dopo cinque anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Fischietti di San Giovanni e mazzetti di lavanda, sarà una festa sobria ma ci sarà

  • Addio a Tinin Mantegazza, "Cesenatico perde un artista e un creativo incredibile"

  • Coronavirus, un nuovo caso di positività: quelli totali da inizio emergenza sono 783

Torna su
CesenaToday è in caricamento