Rugby, i galletti tornano senza punti dalla trasferta a Pesaro

È ancora rimandato l'appuntamento con la vittoria per i galletti, che tornano senza punti dalla trasferta in casa del Pesaro, fermati sul 25-9

È ancora rimandato l’appuntamento con la vittoria per i galletti, che tornano senza punti dalla trasferta in casa del Pesaro, fermati sul 25-9. Nella partita in cui il capitano Emanuele Cossu festeggiava il traguardo record dei 200 caps con la maglia del Romagna, i galletti hanno mancato l’occasione di riavvicinarsi alla parte alta della classifica: la formazione marchigiana si conferma infatti leader del girone, con 17 punti, seguita dalla coppia Noceto e Parma, a loro volta domenica vincenti, mentre il Romagna resta fermo a 5 punti, davanti a Livorno – che domenica arriverà a Cesena per l’ultima prova di andata – e Arezzo.

Pesaro e Romagna si fronteggiano in un incontro combattuto e abbastanza equilibrato in quasi tutte le sue fasi anche nel punteggio, scandito per lo più da una serie di calci piazzati: sono le due mete messe a segno dal Pesaro nell’ultimo quarto d’ora di gioco a decidere le sorti della partita, che si chiude invece senza mete per il Romagna. La prima marcatura del match è a favore dei galletti, con Righi che all’8’, al secondo tentativo dalla piazzola, manda tra i pali il calcio del 3-0 finale. L’estremo romagnolo ci riprova al 14’ ma questa volta il suo calcio non va a segno. La risposta del Pesaro arriva dieci minuti più tardi, con la meta di Maccan, che Babbi trasforma.

A riequilibrare il punteggio ci pensa un altro calcio di punizione sempre affidato a Righi, che chiude il parziale sul 7-6. L’avvio della ripresa è nel segno dei padroni di casa, che guadagnano due calci di punizione nei primi 5’ di gioco, trovando solo al secondo tentativo la via dei pali con Babbi. Di nuovo al 20’ l’ex Romagna consegna ai suoi altri tre punti da calcio da fermo, a cui i galletti rispondono a loro volta con un’altra punizione firmata da Righi, che sposta il punteggio sul 13-9 e riapre la partita. È il Pesaro però, sfruttando abilmente un errore in touche del Romagna, a trovare l’affondo decisivo per girare a proprio favore il match con un’altra meta (Gai l’autore) trasformata, che per la prima volta porta i marchigiani al di sopra del break, a più 11. Nel finale c’è spazio anche per la terza meta dei padroni di casa, che chiude il match sul 25-9.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento