Rugby, a Rieti il Romagna dilaga: 64-0 sugli Arieti. Dieci mete per la quarta vittoria di fila

Il Romagna chiuderà la stagione domenica allo Stadio del Rugby di Cesena con la partita con il Rugby Bologna 1928, che precede i galletti in classifica

Nell’ultima trasferta della stagione il Romagna allunga a 4 la striscia di vittorie consecutive, grazie al netto successo per 64-0 sull’Arieti Rieti. Con 10 mete messe a segno i galletti si assicurano anche il bonus offensivo, che mancava da diverse partite e si confermano al quinto posto della classifica, a 60 punti. Con tanti giovani schierati – ben 7 gli Under 18 oggi scesi in campo – il Romagna gioca al meglio le proprie carte e tiene bene il campo per tutto il match, senza concedere spazi ai laziali così da chiudere la partita senza subire punti, come successo anche domenica scorsa con l’Amatori Parma: una conferma dunque del crescendo della squadra in questo finale di campionato.

Il primo tempo è a senso unico e già prima dell’intervallo i galletti mettono in cassaforte il bonus offensivo, segnando 4 mete. Nel primo quarto d’ora di gioco arrivano le prime tre: Pierozzi inaugura le marcature al 3’ e Urbinati - entrambi alla loro prima meta con il Romagna - mette la firma sulla personale doppietta che porta avanti i galletti per 17-0 (solo una trasformazione su 3 a segno per Gallo). Nel finale del parziale Villani realizza la meta del bonus, che chiude il primo tempo sul 22-0. Il copione non cambia nella ripresa, che si apre con una meta tecnica a favore del Romagna, seguita dalla meta del capitano Sgarzi, trasformata da Gallo.

I padroni di casa, in inferiorità numerica per buona parte della ripresa per due cartellini gialli non riescono a cambiare passo e il Romagna può continuare a gestire la gara, trovando il giusto equilibrio anche con gli avvicendamenti dalla panchina e con i giovani in campo grandi protagonisti. A metà ripresa segna infatti Spighi - classe 2000 - anche lui alla sua prima marcatura in prima squadra, seguito pochi minuti dopo da un altro dei giovani del gruppo, Maroncelli; alla mezz’ora di gioco c’è spazio anche per la meta di Donati e nel finale arriva il decimo affondo dei romagnoli, a segno con Belletti, anche lui classe 2000 al suo debutto assoluto in prima squadra, così come Renzi e Gigante, a loro volta entrati in campo nella ripresa. Gallo manda a segno tutte le trasformazioni, così da portare su un netto 64-0 lo score finale, un risultato che riscatta pienamente il passo falso dell’andata.

Il Romagna chiuderà la stagione domenica allo Stadio del Rugby di Cesena con la partita con il Rugby Bologna 1928, che precede i galletti in classifica. Intanto il campionato, con una giornata ancora da giocare, ha già emesso i suoi verdetti, ovvero la promozione in Serie A di Pesaro e della formazione cadetta dei Medicei, che condividono la vetta della classifica ed entrambe sicure del passaggio diretto in Serie A vista la cancellazione della fase play off inizialmente prevista per le seconde classificate. La Federazione nei giorni scorsi ha inoltre stabilito che non ci saranno retrocessioni e dunque anche il Vasari Arezzo, ultima del girone, è certa della permanenza in Serie B. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • Nella disco scoppia la rissa, il locale stoppa la serata: "Coinvolte anche due ragazze"

  • Divora con tranquillità 385 cappelletti e batte il record: "Il segreto? Un giro in bici"

  • Migliora la situazione maltempo, a Cesenatico rotte due dune per contenere la furia del mare

Torna su
CesenaToday è in caricamento