Pendenze fino al 17%: torna Rokka1000, la competizione "spaccagambe"

A tutti i partecipanti verrà verrà donata una t-shirt appositamente realizzata con il logo della manifestazione

Con lo slogan “Preparateiramponi” domenica da Piazza della Libertà ad iniziare dalle ore 14 con partenze dalle 15.30 parte la seconda edizione di “Rokka1000” la competizione "spaccagambe", organizzata dall'Endas di Cesena, che in chilometro porterà gli atleti fino al parco della Rocca Malatestiana. Le partenze saranno singole e non ci saranno quindi per gli atleti punti di riferimento, percorreranno corso Mazzini, via Zeffirino Re e in piazza del Popolo dopo un paio di giri intorno ad essa affronteranno la scalinata Matteo Nuti e poi il massacrante acciottolato per arrivare all'arrivo superando, nell'ultimo tratto di duecentocinquanta metri, pendenze dal 9,4% a 17% per cento nei quaranta metri finali.

Lo scorso anno, che vide la vittoria dell'ungherese Judit Varga nelle donne e del cesenate Luca Benini negli uomini, parteciparono complessivamente centodue atleti, tra competitivi e no, quest'anno se ne prevedono di più fermo restante il limite di non più di duecentocinquanta partecipanti visto la tipologia di partenze singole. Ci saranno due gare con la prima non competitiva (quota di iscrizione 5 euro con partenza alle 16), mentre al termine di questa partirà quella competitiva (quota di iscrizione 7 euro) per la quale verrà stilata una classifica finale.

Le iscrizioni potranno essere fatte  alla partenza dalle 14 fino alle ore 15 e quest'anno si potrà partecipare dall'età di quattordici anni, oppure chi volesse essere certo di garantirsi uno dei 250 pettorali disponibili  può inviare una mail all’indirizzo endascesenaatletica@gmail.com, o contattare gli organizzatori con un messaggio su Facebook (https://www.facebook.com/atleticaendascesena) o WhatsApp (349-23 000 170) o recarsi presso l’impianto comunale di atletica leggera, dal lunedì al venerdì dalle 17,30 alle 19,30.

A tutti i partecipanti verrà verrà donata una t-shirt appositamente realizzata con il logo della manifestazione oltre a ricevere un pacco gara con generi alimentari, un premio per il gruppo piu' numeroso e premiazioni per l'uomo e donna più veloci in assoluto e per i vincitori delle varie categorie che prendono il nome dai più illustri rappresentanti della dinastia dei Malatesta: “Malatestino” (14/15 anni), “Guglielmo” (16/17 anni), “Paolo” (18/19 anni), “Novello” (20/29 anni), “Galeazzo” (30/39 anni), “Pandolfo” (40/49 anni), “Ramberto” (50/59 anni) e “Sigismondo” (over 60). Quest'anno ci sarà anche una raccolta fondi, su base volontaria, per aiutare  gli atleti di Sarajevo in Bosnia.

Secondo gli organizzatori l’hashtag scelto per la gara, #preparateiramponi, fotografa in uno slogan quella che è la natura della gara. I “Rokkers” dovranno lottare contro se stessi e il cronometro nei 1000 metri che separano Piazza della Libertà dal cortile della Rocca Malatestiana. Le partenze saranno individuali, una ogni 30 secondi, e proprio questo aspetto è stato uno dei più apprezzati dai partecipanti dello scorso anno: il dover dosare le proprie energie, senza poter contare su un compagno o un avversario che facciano da pace maker nel dettare il ritmo, è una sfida difficile, inconsueta e affascinante per ogni runner. Il secondo scoglio da affrontare è la variabilità del terreno di gara. Tratti con un fondo regolare e pianeggiante si alternano ad altri in acciottolato.

Le scale della Salita Matteo Nuti non sono da sottovalutare per i loro gradini che rendono difficile trovare il giusto ritmo. Impossibile invece prendere alla leggera “l’arrampicata” di via Malatesta Novello caratterizzata da una pendenza media del 9,4 per cento  con un picco del 17 per cento. “Questa competizione così come è studiata e' unica in Italia – sottolinea il presidente dell' Endas Cesena, Umberto Pallareti – si contano pochi esempi analoghi e fatti, peraltro, anni fa. Lo spirito non è solo quello della competizione, ma di portare lo sport fuori dai campi sportivi per farlo cimentare nella città in modo che tutti possano esserne partecipi e nello stesso tempo valorizzare l'ambiente circostante visto che tutto il percorso corre nel centro storico”.

“E' una prova dura - continua il presidente -,  ma non riservata ai superman dello sport. Una prova sfidante per chi è già un runner abituale, ma si è sempre limitato alle lunghe podistiche dal ritmo “turistico”,  ma anche una buona occasione per una goliardica sfida fra amici.  Perfetta per chi pratica altri sport per verificare il proprio stato di forma, come possono testimoniare gli amici dell’ Old Cesena Rugby Club che hanno partecipato numerosi lo scorso anno.” “Il prossimo anno mi vedrà tra i partenti - ha commentato e promesso il sindaco Enzo Lattuca - per il resto plaudo a questa iniziativa originale e, per molti aspetti affascinante, che coniuga sport, divertimento, comunanza con i punti più belli ed interessanti della città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

  • Esce urlando dalla stazione: "Sono stato rapinato". La Polizia arresta due uomini

Torna su
CesenaToday è in caricamento