Rimini-Cesena, Cioffi: "Giocatori col sangue agli occhi. Dagli arbitri vogliamo rispetto"

Mini show dell'allenatore del Rimini che a fine gara se la prende con l'arbitro: "Adesso basta, vogliamo rispetto, siamo il Rimini"

E' giustamente e visibilmente soddisfatto mister Cioffi dopo il pareggio del suo Rimini (per oltre 60 minuti in dieci) contro il Cesena. "Ho visto il sangue agli occhi dei miei giocatori, il pubblico l'ha capito e ci ha applaudito, anche se a volte commettiamo degli errori tecnici".
Poi l'allenatore del Rimini inizia un mini show contro gli arbitri: "Ho visto alcune cose che non mi sono piaciute. Butic ha esultato sotto la sua curva e non è stato ammonito, Arlotti ha fatto la stessa cosa e ha preso il giallo. Perchè?". 

La cronaca della partita

"Al di là del fatto che il Cesena è una squadra forte - prosegue Cioffi - ho visto tante piccole cose che non mi hanno convinto da parte dell'arbitro. Non voglio parlare di malafede, ma adesso basta, meritiamo rispetto perchè siamo il Rimini. Vogliamo il giusto, siamo buoni ma non vogliamo passare per fessi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pochi metri poi lo schianto, l'ultimo volo di Paolo: la passione smisurata per il deltaplano

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Lo schianto col deltaplano non gli dà scampo: uomo morto sul colpo

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Litiga con la madre e tenta il suicidio: 20enne salvato in extremis

  • Migliaia di uccelli sulla città, cinguettio assordante e auto bersagliate dal guano: la spiegazione del fenomeno

Torna su
CesenaToday è in caricamento