Rigori e polemiche ma il Cesena è in estasi: ribaltata la Vastese. Scivola il Matelica

Il Cavalluccio prima regala un gol, poi ribalta il risultato con due rigori (uno generoso) di Alessandro. Matelica ko a Recanati scivola a -5

Alessandro (Foto da Fb Cesena calcio)

Allo stadio "Aragona" di Vasto il Cesena compie un passo decisivo verso la promozione. Il cavalluccio regala un gol nel primo tempo (grave errore di Munari), ma nel secondo tempo ribalta il risultato grazie a due rigori trasformati con freddezza da Danilo Alessandro. Francamente generoso il secondo penalty, che fa imbufalire il pubblico di casa. La domenica perfetta del Cesena è completata dallo scivolone del Matelica sul campo di una straordinaria Recanatese, ora i bianconeri sono a +5.

Col Cesena senza vittorie da quattro giornate, Beppe Angelini deve rinunciare ancora a Gianni Ricciardo, ma anche al sostituto naturale De Angelis. Rientra Mario Noce in difesa, De Feudis e Biondini a metà campo, in avanti il tridente leggero con Tonelli, Alessandro e Tortori. Forfait per Jacopo Fortunato. Molto abbattonata la Vastese con una difesa a 5, nelle ultime tre giornate sono arrivate tre vittorie per gli abruzzesi di Papagni, virtualmente salvi. In attacco l'unico attaccante è l'albanse Shiba e non il rientrante Leonetti, nel mercato di dicembre cercato dal Cesena. Ottimo colpo d'occhio allo stadio "Aragona" con oltre 250 tifosi arrivati dalla Romagna.

La cronaca

Partenza sprint dei bianconeri. Al terzo minuto cross perfetto dalla sinistra, Biondini completamente solo a pochi passi dal portiere spara incredibilmente alto, occasione clamorosa per il Cesena. Dopo il sussulto iniziale si arriva alla mezz'ora praticamente senza emozioni, con la difesa abruzzese letteralmente blindata. Gli uomini di Papagni pensano esclusivamente a non prenderle, per il Cesena è molto difficile trovare spazi nella metà campo avversaria. Vita dura per Loris Tortori che finisce spesso nella morsa dei possenti difensori centrali della Vastese. Al 45' succede qualcosa di incredibile: Munari da ultimo uomo sbaglia il retropassaggio e regala un assist al bacio a Stivaletta che può involarsi tutto solo verso Agliardi. Il centrocampista di casa non si fa pregare e fredda l'incolpevole portiere bianconero. Un colpo tremendo per il Cavalluccio, subito pochi secondi prima della fine del primo tempo. La Vastese in gol praticamente alla prima occasione creata.

Al 3' minuto del secondo tempo azione insistita del Cesena, cross di Valeri dalla sinistra, il terzino viene letteralmente travolto dal portiere: l'arbitro fischia il rigore. Sul dischetto Alessandro spiazza il portiere e riaddrizza la partita con un destro potente che vuole scacciare tutte le paure. Al 6'  minuto il Cesena sfiora il raddoppio con un tiro da fuori di Benassi, grande risposta di Patania. Al 10' ancora bianconeri vicini al gol, sponda di Biondini, Munari non riesce a concludere murato dalla difesa avversaria, la palla torna ancora a Biondini ma il suo tiro è ribattuto. Cesena letteralmente rivitalizzato dopo il pareggio su rigore, Vastese assediata nella propria area di rigore. Valeri è inesauribile sulla fascia sinistra e sforna cross a ripetizione. Al 18' serpentina di Tortori, messo giù (il fallo è fuori area) ma l'arbitro indica ancora il dischetto. Al di là dei rigori arbitraggio decisamente deficitario di Frascaro. Alessandro non si fa pregare e porta avanti il Cesena, facendo letteralmente esplodere il settore ospiti. Al 28' il direttore di gara è addirittura costretto a sospendere la partita per un lancio di oggetti in campo, si riprende dopo un paio di minuti. Al 40' pericolosa la Vastese, il colpo di testa di De Meio viene respinto da Ciofi nei pressi della linea di porta. E' l'ultimo brivido con il Cesena che porta a casa una vittoria fondamentale, esultano i 300 tifosi arrivati dalla Romagna, fischi e insulti del pubblico di casa per il direttore di gara.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Bloccarono i cancelli dell'azienda: "Per 14 lavoratori licenziamento definitivo, pronta la causa"

Torna su
CesenaToday è in caricamento