Il Cesena torna a gioire in Coppa, ma che brividi. Avanti 3 gol rischia il pari del Ravenna

Il Cavalluccio torna alla vittoria con un 4-2 al Ravenna. Ma che sofferenza con i bianconeri che rischiano una clamorosa rimonta

Foto Argnani

Serviva la Coppa Italia per far risorgere il Cesena. Ma che sofferenza, alla fine al Benelli il risultato dice Cesena 4 Ravenna 2. Modesto sfrutta l'impegno infrasettimanale per testare quei giocatori che hanno trovato meno spazio in campionato. A partire dal portiere Marson ma anche Brunetti, Franchini, Sarao, Franco e Zecca. Rivede il campo anche il colombiano Valencia dopo la 'punizione' per lo svarione tattico contro il Sudtirol.

Il Cavalluccio vince il derby di Coppa trovando il bomber che non ti aspetti: Giraudo che sigla una doppietta. Al sesto minuto di testa su cross di Zerbin, e al nono con un inserimento perfetto chiuso con un destro all'incrocio dei pali. Gara tutta in discesa visto che al 22esimo i giallorossi restano in dieci per l'espulsione di Sirri, che stende Zecca lanciato a rete. Franco sigla il 3-0 con una pennellata su punizione. Poi succede il (quasi) incredibile, il Ravenna rimonta fino al 2-3 sotto di un uomo e sfiora anche il pareggio. A tempo praticamente scaduto Sarao fissa il 4-2 finale su calcio di rigore. Il Cavalluccio torna ad assaporare il gusto della vittoria ma che brividi e che blackout difficili da spiegare.

A fine gara Modesto non è soddisfatto

Nella ripresa succede un po' di tutto. Prima i bianconeri dilagano con una punizione di Domenico Franco che batte Cincilla. Ravenna 0 Cesena 3. Al 18esimo il Ravenna riesce ad accorciare le distanze con il bomber Nocciolini, entrato in campo da pochi minuti. Al 26esimo i giallorossi trovano anche il 2-3 con un sinistro di Fiorani, imprendibile per Marson. Si materializzano i soliti spettri per la difesa di Modesto. Alla mezzora doppio cambio per il Cesena: escono Franchini e Zerbin, entrano Capellini e Rosaia. Il Ravenna spinge alla ricerca di un pareggio che avrebbe dell'incredibile. Modesto richiama anche il bomber di giornata Giraudo e mette dentro Valeri. Al 41esimo Selleri sfiora il pareggio, la difesa bianconera si salva ma che soffernza. Al 45esimo Marson viene ammonito per perdita di tempo. Al 48esimo il Ravenna resta addirittura in nove per il rosso a Lora. Al 49esimo atterrato Sarao in area, l'arbitro indica il dischetto. Lo stesso centravanti non sbaglia e fissa il risultato sul 4-2 finale.

Al di là dell'importanza relativa della Coppa Italia di categoria, una vittoria che potrebbe essere importante per il morale della truppa di Modesto, forse finalmente sbloccata in vista della gara di sabato (ore 20:30) contro la lanciatissima Reggio Audace. I tre punti mancano in campionato dal 29 settembre, l'1-0 all'Imolese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pochi metri poi lo schianto, l'ultimo volo di Paolo: la passione smisurata per il deltaplano

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Lo schianto col deltaplano non gli dà scampo: uomo morto sul colpo

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Litiga con la madre e tenta il suicidio: 20enne salvato in extremis

  • Migliaia di uccelli sulla città, cinguettio assordante e auto bersagliate dal guano: la spiegazione del fenomeno

Torna su
CesenaToday è in caricamento