I Tigers vogliono guarire dal mal di trasferta: Di Lorenzo ritrova Papa e Frassineti

Non troppo precisa dall’arco, con il 28% su 23 tentativi, Bernareggio si trova più a suo agio nel gioco interno capace di produrre mediamente, nelle partite casalinghe, ben 46 punti dei 78 realizzati

Dopo la corroborante vittoria casalinga contro Desio, l’Amadori sabato sera torna a giocare lontano dalle mura amiche, con il preciso obiettivo di dimostrare di essere guarita dal mal di trasferta palesatosi con tre sconfitte nelle ultime tre partite disputate lontano dal Carisport. La partita di Bernareggio è solamente il primo di tre impegni che terranno gli Amadori Tigers Cesena lontani dalla Romagna, per poi farvi però ritorno con una partita che promette spettacolo, intensità e tante sorprese per il pubblico cesenate: il derby contro Faenza. Nel mezzo, Cremona e la Coppa Italia in terra marchigiana.

Coach Di Lorenzo guarda, con logica, ad una partita alla volta, rinfrancato dall’imminente rientro di Francesco Papa e dalla recuperata disponibilità di un Matteo Frassineti finalmente pronto a dare il proprio contributo, dopo aver visto giocare i Tigers dalla panchina nelle ultime uscite. In cerca di un posto in zona playoff, Bernareggio è a caccia di punti preziosi per sopravanzare Lecco e Vicenza, squadre appaiate a Laudoni e compagni a quota 22. Quota che al momento garantisce l’ambito ottavo posto a Lecco. Dietro, la zona calda dista appena 6 punti.

Dal canto sua Cesena ha invece la necessità di staccare la co-capolista Padova, attesa dal derby interno proprio contro la sopra citata Vicenza, e la coppia formata da Milano e Faenza, appena due punti sotto, chiamate da impegni non particolarmente probanti rispettivamente in casa contro Crema ed in trasferta a Desio. A quota 28 anche Orzinuovi, che se la dovrà vedere con Olginate. Inutile sottolineare come una classifica così corta perdoni poco o nulla a fronte di eventuali passi falsi. Con queste premesse Bernareggio – Amadori Cesena promette tanta tensione agonistica.

Con 7 partite vinte sulle 11 ad oggi disputate al PalaReds, Bernareggio si conferma squadra ostica da affrontare in trasferta e poggia il proprio gioco d’attacco sulla straordinaria vena realizzativa di uno Stefano Laudoni, autentica croce e delizia, da oltre 20 punti di media. All’andata un doppio fallo tecnico valse l’espulsione dell’eclettico bomber biancorosso, dando il via alla vittoria cesenate. Ma Bernareggio non è solamente Laudoni. Coach Cardani infatti può contare su un sistema di gioco in grado di distribuire il fatturato offensivo su almeno 6 uomini capaci di staccare la doppia cifra.

Non troppo precisa dall’arco, con il 28% su 23 tentativi, Bernareggio si trova più a suo agio nel gioco interno capace di produrre mediamente, nelle partite casalinghe, ben 46 punti dei 78 realizzati. Quasi 40 i rimbalzi catturati dalla squadra di coach Cardani, grazie soprattutto all’apporto del centro classe 1998 Giordano Pagani. Si gioca nella Palestra Comunale di Bernareggio sabato 16 febbraio con palla a due alle ore 20:50. Arbitrano Massimiliano Spessot di Gorizia e Marco Zuccolo di Pordenone. Il match sarà proposto sul canale You Tube di Lega Nazionale Pallacanestro. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento