Giro d'Italia, per la tappa di Bagno di Romagna un mito dello sport italiano: Tomba "La Bomba"

Per capire la grandezza pochi numeri: 88 podi in Coppa del Mondo, 50 vittorie, 5 medaglie olimpiche (tre d'oro), 4 medaglie mondiali (due d'oro), una Coppa del Mondo assoluta e di 8 Coppe di specialità (4 speciale e 4 gigante)

Foto tratta dalla pagina Facebook "Bagno di Romagna Città di Tappa"

Il suo nome è stato per anni sinonimo di un'Italia vincente. Una leggenda, un mito, che per 13 anni ha dominato le piste innevate del mondo, disegnando pagine indelebili della storia dello sport e del costume italiano. Alberto Tomba sarà il 17 maggio a Bagno di Romagna: "La Bomba" sarà infatti il testimonial e premierà il vincitore del tappone appenninico. Per capire la grandezza pochi numeri: 88 podi in Coppa del Mondo, 50 vittorie, 5 medaglie olimpiche (tre d'oro), 4 medaglie mondiali (due d'oro), una Coppa del Mondo assoluta e di 8 Coppe di specialità (4 speciale e 4 gigante).

Intanto Bagno di Romagna continua nel countdown al mercoledì in rosa. Per l'occasione resteranno chiuse tutte le scuole del territorio comunale di Bagno e di Verghereto. A San Piero in Bagno non ci sarà il mercato settimanale, che sarà recuperato in occasione della festa del 2 giugno. Regolare il servizio autobus. Resterà transitabile la pista ciclabile che collega San Piero con Bagno. Sull'E45 è prevista la chiusura di alcuni svincoli. Dalle 8 alle 20 saranno interdette alla circolazione stradale, in entrambe le direzioni, le uscite di Verghereto (chilometro 168), Bagno di Romagna (176) e San Piero in Bagno (178+700). Durante il periodo di chiusura, saranno utilizzabili gli svincoli di Canili, al chilometro 163, e lo svincolo di Quarto al chilometro 187.

Molto impegnativo è anche lo sforzo organizzativo dal momento che saranno circa 350 le persone impegnate nel mantenere la sicurezza nel tragitto compreso nella provincia di Forlì-Cesena e quindi nei comuni di Santa Sofia, Bagno di Romagna e Verghereto. Considerata l'estensione della tappa con diversi passaggi sui passi appenninici sul territorio romagnolo saranno in attività per garantire la sicurezza della corsa rosa e i minori disagi possibili alla viabilità quasi 350 persone. Per l'esattezza saranno messi in campo 80 agenti di polizia municipale, di cui una ventina provenienti da Forlì, una ventina da Cesena e poi da Cesenatico e da Cervia. Polizia e Carabinieri metteranno in campo, specialmente per l'ordine pubblico, circa 50 unità, mentre la Provincia ha messo a disposizione 20 cantonieri, il personale che conosce palmo a palmo le strade provinciali percorse dal Giro. Accanto a tutti questi si stima che completeranno l'organizzazione circa 190 volontari, di cui una trentina arriveranno da Forlì. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Coronavirus, oltre 300 contagiati nel Cesenate. In Emilia Romagna sono più di 12mila

  • Centinaia di imprese chiedono di restare aperte: la prefettura sospende le prime 184 per "attività non essenziale"

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

Torna su
CesenaToday è in caricamento