Giro d'Italia, per la tappa di Bagno di Romagna un mito dello sport italiano: Tomba "La Bomba"

Per capire la grandezza pochi numeri: 88 podi in Coppa del Mondo, 50 vittorie, 5 medaglie olimpiche (tre d'oro), 4 medaglie mondiali (due d'oro), una Coppa del Mondo assoluta e di 8 Coppe di specialità (4 speciale e 4 gigante)

Foto tratta dalla pagina Facebook "Bagno di Romagna Città di Tappa"

Il suo nome è stato per anni sinonimo di un'Italia vincente. Una leggenda, un mito, che per 13 anni ha dominato le piste innevate del mondo, disegnando pagine indelebili della storia dello sport e del costume italiano. Alberto Tomba sarà il 17 maggio a Bagno di Romagna: "La Bomba" sarà infatti il testimonial e premierà il vincitore del tappone appenninico. Per capire la grandezza pochi numeri: 88 podi in Coppa del Mondo, 50 vittorie, 5 medaglie olimpiche (tre d'oro), 4 medaglie mondiali (due d'oro), una Coppa del Mondo assoluta e di 8 Coppe di specialità (4 speciale e 4 gigante).

Intanto Bagno di Romagna continua nel countdown al mercoledì in rosa. Per l'occasione resteranno chiuse tutte le scuole del territorio comunale di Bagno e di Verghereto. A San Piero in Bagno non ci sarà il mercato settimanale, che sarà recuperato in occasione della festa del 2 giugno. Regolare il servizio autobus. Resterà transitabile la pista ciclabile che collega San Piero con Bagno. Sull'E45 è prevista la chiusura di alcuni svincoli. Dalle 8 alle 20 saranno interdette alla circolazione stradale, in entrambe le direzioni, le uscite di Verghereto (chilometro 168), Bagno di Romagna (176) e San Piero in Bagno (178+700). Durante il periodo di chiusura, saranno utilizzabili gli svincoli di Canili, al chilometro 163, e lo svincolo di Quarto al chilometro 187.

Molto impegnativo è anche lo sforzo organizzativo dal momento che saranno circa 350 le persone impegnate nel mantenere la sicurezza nel tragitto compreso nella provincia di Forlì-Cesena e quindi nei comuni di Santa Sofia, Bagno di Romagna e Verghereto. Considerata l'estensione della tappa con diversi passaggi sui passi appenninici sul territorio romagnolo saranno in attività per garantire la sicurezza della corsa rosa e i minori disagi possibili alla viabilità quasi 350 persone. Per l'esattezza saranno messi in campo 80 agenti di polizia municipale, di cui una ventina provenienti da Forlì, una ventina da Cesena e poi da Cesenatico e da Cervia. Polizia e Carabinieri metteranno in campo, specialmente per l'ordine pubblico, circa 50 unità, mentre la Provincia ha messo a disposizione 20 cantonieri, il personale che conosce palmo a palmo le strade provinciali percorse dal Giro. Accanto a tutti questi si stima che completeranno l'organizzazione circa 190 volontari, di cui una trentina arriveranno da Forlì. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento