Pathos e adrenalina al Carisport: l'Amadori fa sua Gara 1 all'overtime

Amadori contratta nel primo tempo nel quale si gioca a ritmi sostenuti per i primi 10 minuti e si segna molto poco da entrambe le parti

Pathos e adrenalina al Carisport per la Amadori ,che deve ricorrere a tutto il suo cinismo e a 5 minuti supplementari per avere ragione di una Sangiorgese agguerrita e vogliosa. Ottime notizie per coach Di Lorenzo dalla buona condizione di Michael Sacchettini, autore di 15 punti. In doppia cifra anche Francesco Papa (14) e David Brkic (11) in un match dove la Amadori, tradita dal tiro da 3, porta a casa il primo punto nella serie grazie al gioco interno.

Amadori contratta nel primo tempo nel quale si gioca a ritmi sostenuti per i primi 10 minuti e si segna molto poco da entrambe le parti. Nel secondo quarto due bombe filate di Parlato mandano la Sangiorgese sul + 6, 26-32 a 1’41’’ dalla pausa lunga. Cesena paga la pessima mira dall’arco con soli due centri su 15 tentativi, contro il 7/14 dei lombardi. Amadori molto meglio invece nel pitturato con 11/19 da due. Squadre a riposo sul 31-38, massimo vantaggio esterno.

Il terzo quarto vede i Tigers scendere in campo con la faccia giusta e piazzare un fondamentale parziale di 10 – 0 chiuso dal 2/2 ai liberi di Brkic e l’1/2 di Trapani a 2’30’’ dall’ultimo mini intervallo. La partita però non si allontana da quella sottile linea di equilibrio che già fa preludere all’over time. Cesena continua a tirare male ai liberi e, ad inizio ultimo quarto, lo 0/2 di Trapani dalla linea della carità lascia il punteggio sul 52-53.A 5’51’’ dalla sirena finale Trapani si riscatta dall’arco per il 58-55, ma a stretto giro di posta Parlato rimette il punteggio in parità. La Partita si infiamma e Papa, con due recuperi fondamentali, propizia un mini fuga romagnola subita stoppata sul 62-62. Tocca poi di nuovo a Parlato rispondere sempre dall’arco alla bomba di Francesco Papa, mentre Cozzoli, a 13’’, non trema dalla lunetta esattamente come Brkic pochi secondi prima. Il capitano ha poi il tiro della vittoria sulla sirena, ma il ferro manda Gara 1 al supplementare.

Dopo 40 minuti di equilibrio il supplementare non può che regalare emozioni. Nessuno riesce a prendere un vantaggio consistente ed il Carisport è una bolgia. Il doppio 0 dalla lunetta di Brkic non sembra mandare buoni presagi, ma ci pensa Dagnello a sbloccare il punteggio e mandare Cesena sul 70 – 68. Bocconcelli inchioda quindi la tripla del +1 ma, a 2’31’’ Battisti fa esplodere i tifosi bianconeri con la bomba del 73-71. Rota accorcia sempre dall’arco, ma a 1’14’’ Sacchettini monetizza da sotto il fondamentale +3 che rimarrà fino a fine partita. Il canestro della staffa porta la firma di Battisti che, col piede sull’arco, scocca il tiro del 79-76 a 13’’ dal gong, lasciando alla difesa romagnola il compito di incassare il primo punto nella serie al meglio delle 3.

Gara 2 a San Giorgio su Legnano mercoledì 1 maggio alle 18. Diretta su LNP Channel, il canale You Tube di LNP.

Amadori Tigers Cesena – LTC Sangiorgese 79 – 76 d1ts (15-16; 16-22; 19-14; 18-16; 11-8)

Amadori Tigers Cesena: Ferraro, Dagnello 7, Trapani 8, Rossi NE, Battisti 7, Papa 14, De Fabritiis 9, Dell’Omo NE, Raschi 8, Poggi NE, Sacchettini 15, Brkic 11. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani.

LTC San Giorgio su Legnano: Bocconcelli 12, Roveda 7, Fioravanti 1, Rota 14, Frison ne, Cozzoli 11, Plebani NE, Colombo 5, Fasani NE, Di Ianni 9, Toso, Parlato 17. All.: Daniele Quilici. Ass.: Davide Martino Roncari.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento