La serie C vuole fermarsi, blocco delle retrocessioni e la 'pazza' idea del sorteggio

La volontà di molti club è nota, chiudere qui il campionato: questa è la proposta che si discuterà in assemblea il prossimo 4 maggio

La serie C vuole fermarsi, ed iniziare a pensare già alla prossima stagione. La volontà di molti club è nota, e il 4 maggio la proposta che si discuterà in assemblea è proprio questa: fermare definitivamente i campionati, per poi chiedere ufficialmente la sospensione alla Figc. Alla base le grosse difficoltà ad applicare il protocollo di sicurezza fissato per la serie A, e che si cercherà di applicare anche alla B.

Questo è trapelato dal Consiglio direttivo della Lega Pro, che si è riunito per discutere dell'evoluzione della stagione in corso, letteralmente sconvolta dall'epidemia, come del resto anche la serie A e la serie B, che ha comunque maggiori chance di ripartire.

Per quanto riguarda la serie C invece, al momento non sembrano esserci alternative allo stop del campionato. C'è anche chi ha proposto, come Renzo Ulivieri, presidente dell'associazione degli allenatori, una ripresa addirittura a settembre o ottobre.

Ma cosa si discuterà nell'assemblea del 4 maggio? In primis un blocco delle retrocessioni dalla serie C alla D. Promozione in cadetteria per Monza, Vicenza e Reggina, che guidano i rispettivi gironi. E la quarta promossa in B? C'è la 'pazza' idea di deciderla tramite un sorteggio che coinvolgerebbe tutte le squadre che avrebbero diritto, in questo momento, di partecipare ai playoff. Insomma un tabellone come se fossero playoff reali, ma con la 'Dea Bendata' a decidere la quarta promozione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda la posizione del Cesena, è molto chiara, l'ultimo a intervenire il dg Daniele Martini che ha parlato di "accanimento terapeutico, è meglio iniziare a pensare alla prossima stagione. Anche nel caso che la Figc coprisse a livello economico gli interventi di sanificazione e tutte le procedure, nelle linee guida è richiesto alle società di avere un medico a completa disposizione e praticamente nessun club di serie C lo ha".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

Torna su
CesenaToday è in caricamento